Struccanti (Bifasici) preferiti: Artistry Essentials by Amway e Yves Rocher

"eye & lip makeup remover" di Artistry Essentials (della casa di Amway) e "Struccante Rapido Occhi" della linea purebleuet (all'acqua di fiordaliso bio) di Yves Rocher

“eye & lip makeup remover” di Artistry Essentials (della casa di Amway) e “Struccante Rapido Occhi” della linea purebleuet (all’acqua di fiordaliso bio) di Yves Rocher

I miei STRUCCANTI (che poi siano BIFASICI non credo siano un caso) PREFERITI in assoluto: a sinistra “eye & lip makeup remover” di Artistry Essentials (della casa di Amway). Non conosco il prezzo perché è un regalo di mamma ma sicuro costa più dell’altro amatissimo, comprato e ricomprato “Struccante Rapido Occhi” della linea purebleuet (all’acqua di fiordaliso bio) di Yves Rocher. Premettendo che tutti e due struccano benissimo e facilmente, non sono particolarmente oleosi, hanno poca e delicata profumazione, li sciacquo con l’acqua micellare, tra i due preferisco quello di Artistry perché strucca un po’ meglio (dove “meglio” è comunque riferito ad un livello di alta qualitá) e perché è un pochino meno oleoso di quello Yves Rocher. Tuttavia quello di YR costa meno (a spanne direi meno della metà) e spesso è in offerta / superofferta (2 al prezzo di 1).

TAG: L’ AUTO CHE VORREI

Oggi voglio rispondere ad un tag di Viola del blog Opinionista per caso 2. Sono stata taggata da Francesca di Trucco Senza Inganno e mi fa simpatia!
Il tag è sulle auto che arriva proprio giusto giusto per iniziare a presentarvi Azzurra…
Le regole del tag sono semplici :
 1- Citare il blog che lo ha ideato che è Opinionista per caso 2 ( https://violetadyliopinionistapercaso2.wordpress.com/2016/03/28/lauto-che-vorrei-tag/ )
2- Ringraziare il blog che vi ha taggato
3- Rispondere a 10 domande e se volete potete illustrare foto di automobili
4- Avvisare con un commento il blog che avete taggato
5- Nominare da un minimo di 5 al massimo di  dieci blog.
Ed ecco le domande:
1 – A che età sei diventato proprietario/a di una auto ?
Tecnicamente non sono mai stata proprietaria di un’auto, anche se ne posseggo di fatto una.
2- Hai mai ricevuto in regalo un automobile?
Mai.
3- Ti è capitato di dormire in automobile oppure fare anche l’amore ?
No.
4- Quale è stata la destinazione più lontana che hai fatto in auto ?
Da sola Mari&Monti – Supeimonti (a/r). Coi miei, dal profondo Nord Italia all’estremo Sud Italia.
5- Di che modello era oppure è  la tua prima auto ?
E’ una Toyota Yaris azzurro metallizzata.
6- Qual è la tua radio preferita che ascolti quando sei alla guida ?
Quella che prende meglio…
7- Puoi dirci di quale casa automobilistica è l’auto dei tuoi sogni ?
Oddio, se è giusto un pour-parler, direi un vecchio Maggiolone decapottabile, oppure una Mini Cooper. Ma mi piace la risposta di Francy: “Non ho un auto dei sogni, in realtà si quella per cui non devo pagare per carburante, bollo, assicurazione.”
8- Quando vuoi acquistare o cambiare l’auto per te è più importante il prezzo , il colore o la marca ?
Sempre come pour-parler, immaginando che siano sicure tutte, valuterei attualmente il rapporto qualità-prezzo, probabilmente considerando un paio di marche di partenza.
9- Hai più  paura di metterti alla guida quando nevica e c’è il maltempo oppure quando c’è tanto traffico e sei in coda ?
Idem: “Non particolarmente, io ho paura degli altri.” Ho già ballato la samba sulla neve scendendo giù da qualche passo dolomitico.
10- Ti è mai capitato di trovarsi in strada con una gomma bucata oppure un altro imprevisto ? Se la risposta è si ci racconti come hai fatto a risolvere questo imprevisto .
Per ora no e spero continui così.
E ora passiamo ai tag:
Boh, sto maluccio, credo che chi si diverte a farlo, sia già stato nominato. Fate vobis, vi nomino tutti.

30 Beauty Questions Tag

Ok, lo so, a periodi non mi faccio viva e poi torno con millemila post…

Mi sono fatta praticamente taggare da Franci di Trucco… senza inganno, uno dei miei blog makeupposi preferiti (in realtà è il mio preferito: scrive cose interessanti, circostanziate, motivate e in ottimo italiano – basta solo questo per farmi restare o scappare, già lo sapete) e ho anche lasciato alcune delle sue risposte.
I pochi prodotti specifici che cito, li vedrete in fondo al post. Più avanti li recensirò.
Cominciamo:

  1. Qual è stato il tuo primo prodotto make-up?
Ombretto bianco e rossetto tortora argentato

Ombretto bianco e rossetto tortora argentato

Che mi sono comprata da sola? Credo una crema colorata curativa consigliata dalla dermatologa, ma era orribile nei miei ricordi. Altrimenti giocavo con i pochi trucchi di mamma. Aveva, tra le altre cose, una confezione grande bianca con tantissimi mini rossetti di tutti i colori (il mio preferito era il viola) che poi è stata adibita a portascarpe delle Barbie (ce l’abbiamo ancora nella ex stanza di mia sorella). Credo fosse di Avon, ma potrei sbagliarmi. Devo guardare, la prossima volta che torno a casa. Uno dei miei primi acquisti, credo fosse il 1997 ad Augsburg, una matita bianca, un mascara nero, un ombretto bianco ed un rossetto color boh… taupe (o tortora) shimmer o come si chiama. (qualcuno può spiegarmi i vari modi di dire? Shimmer, glitter, glow, ecc., per favore?) Questi prodotti erano della Nivea e me ne sono rimasti solo 2, di cui vi ho parlato in un post di dicembre 2012 (cavolo, ma davvero ne ho parlato già/ben 3 anni fa??)

 

  1. Qual è il tuo mascara ideale? Ne hai trovato uno che soddisfa le tue aspettative?

Uno che dia valore alle mie già belle ciglia. Scusate l’immodestia ma fin da sempre mi dicono che ho belle ciglia lunghe (anche se una delle mie colleghe le ha più lunghe) e discretamente folte. Per cui direi che i miei mascara (ho in canna un post di aggiornamento da mesi, sui miei mascara) hanno, in genere, lo scovolino cicciottoso oppure, raramente in elastomero (si dice elastomero? Lo sento spesso da Giulia Cova, peraltro lei è una vera makeup artist di professione).

  1. Il tuo fondotinta che tipo di coprenza deve avere?

Copio direttamente da Francesca di Trucco senza inganno: “Direi una coprenza media, non amo l’ effetto cerone anche perché mi sembra invecchi.” Anche qui, ho un post in canna da tempo ma poi guardo lo schermo e… “mo’ che scrivo??”

  1. Brand High End preferito?

Oddio, considerando che non ho molti prodotti di fascia alta… Potrei dire Estée Lauder. O Lancôme.

  1. Qual è il brand cosmetico che hai sempre voluto provare e non hai ancora provato?

Chanel e Dior.

  1. Brand Low cost preferito?

Essence. Ho un pregiudizio infinito per Bottega Verde come marca, per Yves Rocher per i cosmetici (gli altri prodotti li trovo interessanti), per Kiko (e non so dire perché).

  1. Indossi le ciglia finte?

No, non le indosserei nemmeno. 1. Perché sono già belle le mie, 2. Perché non avrei occasione di usarle, 3. Perché credo che mi darebbero fastidio e non le sopporterei.

  1. Qual è il prodotto cosmetico/beauty con il quale non esci mai di casa senza averlo indossato?

Oddio… Fondotinta o BB Cream, e forse mascara.

  1. Qual è il prodotto beauty che ami di più?

Mascara tutta la vita.

  1. Quanto spesso acquisti prodotti il make-up? Acquisti un po’ alla volta o tutto insieme?

In genere quando finisco i prodotti. Poche volte l’anno ma… in genere Sephora mi vuole bene.

  1. Hai un budget o spendi in libertà?

Non ho un budget anche se è chiaro che non spenderei 15 euro per un ombretto, anche se per un buon mascara… Diciamo che, come ogni acquisto, se la qualità merita quel prezzo, se me lo posso permettere, lo prendo. Ovvio, 50 euro per un mascara no, 30 solo se è in cofanetto con altri prodotti, 20 da solo… ci penso, ma si può fare.

  1. Utilizzi i buoni sconto o i coupon quanto acquisti il make-up?

Io vado da Sephora sempre quando ho sconti. E mi vogliono comunque bene.

  1. Qual è il tipo di prodotto che acquisti maggiormente? 

Ciglia finte, ovviamente! Scheeerzavo! Mascara, che dite? (oltre a correttore e fondotinta, per ovvii motivi)

  1. C’è un brand che proprio non sopporti?

Ho un pregiudizio contro Kiko. E non capisco perché. Non mi piace granché BottegaVerde. Tuttavia mi stanno infastidendo quelle aziende che mandano pacchi interi di roba a presunte beauty-guru che 1. Non sanno nemmeno da che parte sono voltate, 2. Non fanno recensioni (e se le fanno, non oneste intellettualmente), e 3. Fatemi stare zitta che mi ci arrabbio, eh! (non volevo dire che mi ci incatso proprio, scusate)

  1. Cerchi di evitare prodotti che contengono parabeni e solfati?

Cerco di stare attenta ma senza che ne diventi un’ossessione. Tipo l’ortoressia (cibo).

  1. Qual è il tuo posto preferito per acquistare il make-up?

Sephora del centro commerciale: ci ho lavorato qualche mese e ho un ottimo rapporto con la responsabile che sa consigliarmi sempre al meglio.

  1. Ami provare nuovi prodotti skincare o ti affidi alla solita routine?

Condivido abbastanza Francesca, anche se non mi faccio tirare troppo: “Mi piace cambiare, sono curiosa e mi faccio tirare.”

  1. Marca preferita per i prodotti corpo?

Non amo i prodotti corpo. Posso dire che li detesto? Al massimo uso le creme mani, ma devo trovarne una decente.

  1. Se potessi acquistare da un unico brand, quale sarebbe?

Credo che potrebbe essere Lancôme (high cost). O Essence (slow cost).

  1. Qual è secondo te il brand che ha il packaging migliore?

Mi piacciono Benefit per originalità, Dior / Lancôme per eleganza.

  1. Qual è la celebrity che secondo te ha il make-up più curato?

Stavo per dirlo io ma anche qui Franci mi ha preceduta: “Emma Stone, mi piace tantissimo e trovo sia sempre ben truccata.” Aggiungerei anche Monica Bellucci.

  1. Fai parte di qualche community online?

No, non amo le community di beauty. Preferisco seguire qualche blog (v. soprattutto Franci – ovviamente – e Jesslan, menzionerei anche Cookie Beauty) e qualche youtuber (v. soprattutto Selvaggia, Giulia Cova e ClioMakeUp e il suo canale di recensioni) per le recensioni dei prodotti.

  1. Beauty Gurus preferite?

In effetti nemmeno io, come Franci: “Non ne ho una preferita in particolare, prendo spunto un po’ qua e un po’ là.” Ma in effetti quelle che seguo di più sono quelle citate sopra.

  1. Ti piacciono i prodotti versatili come ad esempio le tinte adatte alle labbra e alle guance?

No, nemmeno un po’.

  1. Come te la cavi con l’applicazione del make-up?

So come fare cose accettabili. Infatti uso più che altro colori neutri o non troppo carichi. Le matite occhi e labbra… mmm… no, non fanno per me. Preferisco usare un pennello sottile e usare un ombretto per farmi la riga. I rossetti carichi come i rossi… pasticcio. Smoky eye, lasciamo stare. Forse perché non mi ci vedo? In genere faccio trucchi carichi per sperimentare, quando faccio pulizie: tanto poi mi strucco per bene e vado in doccia.

  1. Usi il primer per il trucco occhi?

Non sopporto il primer: secondo me unge prima del tempo. Anche se non ne ho provati tanti, gradivo il troppo sottostimato LemonAid di Benefit. Ecco, lui andava bene soprattutto come correttore, più che come primer occhi.

  1. Quanti sono i prodotti per capelli che usi giornalmente?

Spazzola Tangle Teezer e elastico Invisibobble trasparente, entrambi meravigliosi nel non spezzare i capelli. Oppure, al massimo, un “ciappino” a forma di farfalla.

  1. Cosa applichi prima il correttore o il fondotinta?

Correttore, sempre.

  1. Hai mai preso in considerazione il fatto di frequentare un corso make-up?

Fatto, uno personalizzato. Anzi, uno anche da adolescente: regalo di mamma.

  1. Cosa ami del make-up?

Copre le imperfezioni e valorizza i pregi, senza snaturarmi.

Ecco i prodotti specifici cui mi riferivo:

Elastici Invisibobble: io ho uno viola e gli altri trasparenti. Fighissimi. (immagine presa dal web)

Elastici Invisibobble: io ho uno viola e gli altri trasparenti. Fighissimi. (immagine presa dal web)

LemonAid di Benefit

Lemon Aid – Benefit. Si tratta di un primer occhi, lo preferisco come correttore. Troppo sottovalutato (immagine presa dal web)

TangleTeezer classica

Tangle Teezer classica – districa delicatamente i capelli senza spezzarli, va bene anche coi capelli bagnati. Comoda impugnatura. (immagine presa dal web)

TangleTeezer Compact

Tangle Teezer Compact – io ho questa. Per il prezzo che ha, meglio la grande classica, se la usi a casa. Questa in borsetta, a mio avviso, è comunque ingombrante. (immagine presa dal web)

TAG: 100 cose su di me!

Riprendo il tag e le domande dalla splendida Selvaggia del canale “Esse and esse style and makeup“, Youtuber deliziosa. E’ un piacere sentirla parlare.
Chi vuole, si senta nominato da parte mia e me lo faccia sapere, così vengo a leggere le risposte!

Domande:
1-Nome: Sloggata
2-Soprannome: una serie, abbreviazioni del nome, del cognome, soprannomi vari
3-Numero di candeline sull’ultima torta di compleanno: 35
4-Data in cui spegni le candeline: “tu che sei nata dove c’è sempre il sole”… anche se non era proprio uno scoglio e nemmeno una roccia…
5-Segni particolari: un neo sulla pancia
6-Luogo di nascita: in una città termale
7-Altezza: ogni volta che mi misuro, mi danno un cm in meno. che nervi!
8-Colore di occhi: “occhi da orientale, che raccontano emozioni”…
9-Colore di capelli: oddio, l’ultima volta il parrucchiere mi ha fatto un castano chiaro, credo.
10-Numero di scarpe: 39
11-Occhiali: sì, viola-fucsia scuro, ma non obbligatori. perché mi manca poco da entrambi gli occhi. E’ che mi piacciono come accessorio.
12-Hai piercing: no, ho fatto chiudere, dopo 15 anni o più, il secondo buco dell’orecchio sinistro.
13-Tatuaggi: no, troppo dolore, no no. Anche se ora saprei cosa tatuarmi.
14-Animali domestici: chiedetelo alla premiata ditta Tamino&Spuntì, loro vi risponderebbero “certo, noi abbiamo adottato una schiav ehm bipede”
15-Ti piace il tuo lavoro: oddio, piacere è un parolone, diciamo che mi ci diverto anche e soprattutto grazie ai colleghi.
16-Ti sei mai ubriacata: no. Un po’ allegra sì, ma sbronza non lo sono mai stata.
17-Ti sei mai innamorata: oh, sì.
18-Hai gia’ amato qualcuno al punto di piangere: piangere è un eufemismo.
19-Hai mai avuto incidenti in macchina: per fortuna no.
20-Hai mai avuto incidenti in moto: per fortuna no.
21-Vino rosso o vino bianco: bianco o rose’.
22-Cocacola o Pepsi: non bestemmiamo! Coca-Cola tutta la vita. Originale, non light, zero o stronzate simili!
23-Lemonsoda o Oransoda: dipende dalla voglia del momento.
24-Caffe’ normale o macchiato: macchiato. Anche se a Mari&Monti lo chiamano “capo”, “cappuccino” (andiamo oltre, va’)
25-Caffe’ zuccherato o amaro: zuccherato, altrimenti non lo bevo.
26-Zucchero normale o di canna: canna.
27-Coperta o piumone: piumone
28-Lasciare o essere lasciati: se proprio devo dare una risposta, allora lasciare, perché è un’azione attiva, vuol dire che ci hai riflettuto, hai le tue ragioni, prendi in mano la situazione e dai una chance di nuova vita ad entrambi. Ci soffri, ma ne sei consapevole. Essere lasciati spesso è una mancanza di scelta. Oppure un dover accettare una scelta altrui con grande dolore o rischiare di incappare in un tira&molla doloroso.
29-Colore dei calzini: qualsiasi va bene!
30-Numero favorito: 2 e 5
31-Film preferito: urca, ne ho alcuni che non mi stancherei di guardare. Forse “Camera con vista” / “A room with a view” tratto dall’omonimo romanzo di E.M. Forster oppure “Le 12 fatiche di Asterix”. Ah!! “Robin Hood – Principe dei ladri” con Kevin Costner, Morgan Freeman e Alan Rickman!!
32-Citazione: oh, cielo, potrei citare di tutto. Mettiamo quella che ho citato più di tutte dopo il mio sonetto preferito (“Tanto gentile e tanto onesta pare”? “Amor, ch’a nullo amato amar perdona” (e poi prosegue “mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona.”). Insomma, sì, Dante. Tuttavia, la mia massima preferita è “Non mettere le nuvole di oggi davanti al sole di domani” che, credo, dovrebbe essere un adattamento di una frase di Papa Giovanni XIII.
33-Computer o playstation: per playstation si intende una console qualsiasi? Diciamo che coi giochini sono una schiappa. Prediligo i giochini di logica o simili.
34-Giorno della settimana: venerdì, perché ci sono nata. (E perché il sabato mattina si può dormire)
35-Canzone preferita attuale: “Every breaking wave” degli U2
36-Canzone preferita: “Il dono del cervo” di Angelo Branduardi, direi. Ah, sì, anche “(Everything I do) I do it for you” di Bryan Adams.
37-Programma televisivo: mmm… non guardo la tv e non me ne viene in mente uno che sia uno, ma forse “Lo show dei Banana Splits” di quando ero piccola.
38-Telefilm preferito: ne avrei un paio, ma quelli che non puoi non guardare e riguardare è… “La signora in giallo”!! Ma come si può non citare “MacGyver” o “Poirot” nella versione di David Suchet?
39-Cartone preferito: “Il grande sogno di Maya”
40-Hai mai nuotato nuda: Purtroppo non ancora.
41-Cocktail preferito: Mojito, che domande!
42-Sogno o son desto: Chi, cosa, quando, dove?!
43-Sport praticati: Ora, nulla. In passato: sci alpino, pattinaggio su ghiaccio, nuoto, qualsiasi cosa capitasse di fare.
44-Sport preferito da vedere dal vivo: pattinaggio su ghiaccio e salto con gli sci.
45-Sport preferito da vedere alla TV: pattinaggio su ghiaccio e sci alpino.
46-Pasta o pizza: Argh, questa è dura. Pasta.
47-Come ti vedi da qui a 10 anni: non lo so più. E preferisco non pensarci, in questo momento.
48-Cosa fai quando ti senti giù: piango, ascolto musica adatta alla fase depressiva, esco e cammino.
49-Parolaccia che dici piu’ spesso: sto cercando di smettere. Comunque, le 2 più comuni, indicanti con la C le due parti maschili.
50-Frase che dici piu’ spesso: “helpdesk / assistenza informatica, buongiorno, sono Sloggata”
51-Cosa odi: le bestemmie, l’ipocrisia.
52-Chi non sopporti: chi ha sempre un’opinione su tutto e deve per forza dirla.
53-Quale e’ la cosa piu’ bella che esiste: l’amicizia e la possibilità di sognare e sperare.
54-A che ora vai a dormire: quando crollo.
55-Destrorso o mancino: destrorso.
56-Segno zodiacale: toro.
57-Punto debole: se dico “caviglie” sono scontata?
58-Ricordo piu’ brutto: ne ho alcuni, ma quello che più ancora mi tocca è abbastanza recente e preferisco non dirlo. Mi fa male al solo pensarci.
59-Ricordo piu’ bello: ne ho tanti, non saprei scegliere. Forse quegli episodi in cui mi sono state fatte delle vere sorprese: in occasione della borsa di studio per l’anno di liceo in Baviera; la festicciola a sorpresa dei miei colleghi per il mio compleanno; un bacio rubato; ogni sorriso di mio nipote.
60-La mia migliore qualita’: oh, cielo, ditemelo voi. Forse che sono buona? Qualche collega direbbe “tu che sai tutto”
61-Il peggior difetto: testona e pigra.
62-Qualita’ che ti riconoscono: credo cultura generale e bontà.
63-Difetto che ti attribuiscono: testardaggine e forse suscettibilità.
64-Di cosa hai paura: di perdere di nuovo me stessa, di non uscire dal mio stand-by, ma soprattutto di questo mondo così frenetico ed egoistico.
65-Un obiettivo: perdere taaanti kg e rimettermi al meglio in salute.
66-Il tuo primo pensiero la mattina: che voglia di alzarmi…
67-L’ultimo pensiero prima di andare a letto: buona notte, mici.
68-La prima cosa che guardi in un uomo: gli occhi e le spalle.
69-La qualita’ che cerchi in un uomo: cultura generale, simpatia, polso.
70-Sai cantare: nella media.
71-Credi in te stesso: più di quanto io pensi ma meno di quanto dovrei.
72-Pensi di essere attraente: ma chi, io?? Ma per favore, va’!
73-Vai d’accordo con i tuoi genitori: con mamma ho dovuto smontare tutto il rapporto per arrivare ad un rapporto sereno. Con papà… che dire, devo lavorare ancora per accettarlo così come ho capito che è. E non come credevo che fosse.
74-Suoni uno strumento: no.
75-A che eta’ il primo bacio: qualche giorno prima del 14mo compleanno.
76-A che eta’ la prima volta: 24 anni. Tardi, probabilmente, ma… che dire… sono romantica ed idealista.
77-Nome preferito: per lo più femminili, legati alla mia infanzia. Mia e Lena.
78-Nome che odi: Due con la G, i più grandi dolori in amicizia ed in amore.
79-Meglio tentare e pentirsi o non tentare e rimpiangerlo: non lo so; ho una soglia di vergogna molto alta, per quanto sia molto ma molto migliorata. Razionalmente direi la prima.
80-Credi nel destino: sì.
81-Credi in Dio: sì.
82-Sangue freddo o caldo: di primo acchito freddo, ma sono calda.
83-Inverno o estate: inverno. Solo perché non c’è la primavera.
84-Mare o montagna: sono a Mari&Monti… e mi divido con Supeimonti, fate voi…
85-Sai chiedere scusa: sì, forse più della media.
86-Sei permalosa: permalosa mi pare troppo. Suscettibile, sì.
87-Cosa cambieresti di te: fisico a parte? La pigrizia. O direttamente l’a.D. 2002.
88-Hai mai rubato: no.
89-Ami il rischio: ni.
90-Sai stare sola: non sono sicura, ma credo di star facendo un buon lavoro in merito.
91-Sei felice: sarei falsa a dire di sì.
92-Vuoi avere figli: li desideravo. Poi qualcuno mi ha fatto cambiare assolutamente idea. Ora credo di essere possibilista, ma di sicuro spero e mi auguro di incontrare qualcuno che mi faccia cambiare definitivamente idea.
93-Matrimonio o convivenza: urca, paura!! Una volta avrei detto matrimonio senza pensarci. Ora non lo so.
94-Essere o apparire: essere.
95-La bella o la bestia: bestia.
96-Sai abbassare la testa: non so, a fatica credo proprio di sì.
97-L’emozione che piu’ ti tocca: i due estremi, il dolore altrui e la felicità altrui.
98-Cosa non faresti mai: aggredire solo per causare dolore. Rispondo solo per difendere.
99-Tre desideri al genio della lampada: salute, amore, amicizia.
100- Ti sei rotta le palle a rispondere a queste domande: naaa, ci ho messo solo un sacco di tempo a rispondere…

Tag “la regola del 3”

Non so da chi sia nato ma mi sembra carino.
Chi desidera farlo, faccia pure e si senta automaticamente taggato!

Tag “la regola del 3”
10 domande a cui rispondere con 3 risposte.

3 cose che non devono mancare nel beauty
se proprio… fondotinta, mascara, pinzette/limetta
3 cose che non devono mancare nella mia borsa
portafoglio, chiavi, cellulare (badge del lavoro e abbonamento del bus)
3 cose che non possono mancare nella mia colazione
idealmente: the/caffé, briochina, succo
3 aggettivi che mi contraddistinguono
panzer (anche se non è un aggettivo), solare (dicono, ma dissento), ottimista
3 difetti
disordinata, pigra, testarda
3 animali domestici e i loro nomi
beh… Pompeo, il canarino di quand’ero piccola (amava Rossini: faceva certi gorgheggi, quando qualcuno metteva il disco in vinile!); la vecchia Gea, la gatta di Supeimonti; ovviamente Tamino&Spuntì, i miei due buzzurri, il panzerottino e lo stronzaccio.
3 tatuaggi che hai o che vorresti
fanno dolorosissimo!! se non facessero male, potrei pensare ad un gatto o delle impronte stilizzate, magari sul polso; una frase a scelta tra “non mettere le nuvole di oggi davanti al sole di domani” e “live laugh love”, forse sulla spalla; o il mio nome con la mia scrittura sulla caviglia oppure la riproduzione del quadro di Escher in cui una mano disegna l’altra (ma non saprei dove, probabilmente sulla parte bassa della schiena)
3 parole che non sopporti
le bestemmie; “fasiamoci”; quelle legate ai sentimenti, dette a spropo… anzi!! “ti amo di bene”. mi sale il grammarnazismo.
3 piatti preferiti
gnocchi di patate al ragù, polenta (gialla) e formaggio con funghi e lucaniche, tiramisù
3 mie passioni
gatti, blog, Nipotins