QUOTE CHALLENGE, DAY THREE

Sempre grazie a Francesca per avermi taggata, a voi le citazioni di oggi.

Le regole sono:

3 giorni
3 candidati al giorno
3 citazioni

Mantengo la personalizzazione che ho deciso anche oggi ed ecco una frase breve, un pezzo di canzone ed un testo letterario.
Per il giorno n. 3 scelgo:

1. La citazione breve è di Carlo Parlanti. (Di lui parlai QUI)

Il peggior crimine è conoscere la verità e non far nulla.

2. La citazione letteraria odierna è di William Shakespeare, tratta dal Sonetto 148. (QUI trovate il testo originale)
Come chicca, vi lascio il sonetto decantato sia in inglese sia in italiano. Meraviglioso.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-513633b1-924c-48b0-a32f-f52795f8c100.html?iframe

Oh, come potrebbe l’occhio d’amore essere veritiero
quand’è così turbato da lacrime e da veglie?
Nessuna meraviglia allora se mi sbaglio nel vedere:
il sole stesso non vede, finchè il cielo non si rischiara.
Oh, astuto amore, con le lacrime tu mi tieni cieco,
perché vedendo bene, gli occhi non scoprano i tuoi turpi difetti.

3. Come canzone, vi ripropongo “Il Dono Del Cervo” di Angelo Branduardi (rileggetevi QUI il post che ne feci, con un bel testo di analisi che trovai su Facebook)

E fu così che col cuore in gola
un agguato al daino io tendevo,
ed invece venne il cervo
che davanti a me si fermò.

Invito a partecipare:

Chiunque voglia partecipare (mi faccia sapere!)

Annunci

QUOTE CHALLENGE, DAY TWO

Ringrazio ancora Francesca per avermi taggata, continuo con le mie amate citazioni.

Le regole sono:

3 giorni
3 candidati al giorno
3 citazioni

Anche oggi, avendo scelto di personalizzarlo, eccomi con una frase breve, un pezzo di canzone ed un testo letterario.
Per il giorno n. 2 scelgo:

1. Mi auto-cito:

Non farti domande, la cui risposta insulta la tua intelligenza.

2. Anche oggi Dante, con la mia citazione sua preferita in assoluto: l’intera “Tanto Gentile e Tanto Onesta Pare” (amo decantarmela da sola), sonetto contenuto nel XXVI capitolo della “Vita Nova”

Tanto gentile e tanto onesta pare
la donna mia, quand’ella altrui saluta,
ch’ogne lingua devèn, tremando, muta,
e li occhi no l’ardiscon di guardare.

Ella si va, sentendosi laudare,
benignamente d’umiltà vestuta,
e par che sia una cosa venuta
da cielo in terra a miracol mostrare.

Mostrasi sì piacente a chi la mira
che dà per li occhi una dolcezza al core,
che ‘ntender no la può chi no la prova;

e par che de la sua labbia si mova
un spirito soave pien d’amore,
che va dicendo a l’anima: Sospira.

3. La canzone di oggi è “Try” di P!nk (QUI trovate testo e traduzione e più sotto il video)

Where there is desire
There is gonna be a flame
Where there is a flame
Someone’s bound to get burned
But just because it burns
Doesn’t mean you’re gonna die
You’ve gotta get up and try, and try, and try
Gotta get up and try, and try, and try
You gotta get up and try, and try, and try

Invito a partecipare:

Chiunque voglia partecipare (mi faccia sapere!)

QUOTE CHALLENGE, DAY ONE

Ringrazio infinitamente Francesca per avermi taggata e dato così la possibilità di partecipare al Quote Challenge: io amo le citazioni.

Io scelgo di personalizzarlo con una frase breve, un pezzo di canzone ed un testo letterario.
Per il giorno n. 1 scelgo:

1. Ve l’ho postata già QUI, ma la ripeto:

 

Non mettere le nuvole di oggi Davanti al sole di domani (Papa Giovanni XXIII)

Non mettere le nuvole di oggi
Davanti al sole di domani
(Papa Giovanni XXIII)

2. Amo Dante, lo sanno anche i muri, per cui una delle citazioni preferite è il verso 130 del canto V dell’Inferno della Divina Commedia.

Amor, ch’a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m’abbandona.

3. Il ritornello di “I Guess That’s Why They Call It The Blues” (di cui trovate testo e traduzione QUI) – più sotto il video della canzone

And I guess that’s why
They call it the blues.
Time on my hands
Could be time spent with you,
Laughing like children,
Living like lovers,
Rolling like thunder under the covers.
And I guess that’s why
They call it the blues.

Invito a partecipare:

Chiunque voglia partecipare (mi faccia sapere!)

TAG: L’ AUTO CHE VORREI

Oggi voglio rispondere ad un tag di Viola del blog Opinionista per caso 2. Sono stata taggata da Francesca di Trucco Senza Inganno e mi fa simpatia!
Il tag è sulle auto che arriva proprio giusto giusto per iniziare a presentarvi Azzurra…
Le regole del tag sono semplici :
 1- Citare il blog che lo ha ideato che è Opinionista per caso 2 ( https://violetadyliopinionistapercaso2.wordpress.com/2016/03/28/lauto-che-vorrei-tag/ )
2- Ringraziare il blog che vi ha taggato
3- Rispondere a 10 domande e se volete potete illustrare foto di automobili
4- Avvisare con un commento il blog che avete taggato
5- Nominare da un minimo di 5 al massimo di  dieci blog.
Ed ecco le domande:
1 – A che età sei diventato proprietario/a di una auto ?
Tecnicamente non sono mai stata proprietaria di un’auto, anche se ne posseggo di fatto una.
2- Hai mai ricevuto in regalo un automobile?
Mai.
3- Ti è capitato di dormire in automobile oppure fare anche l’amore ?
No.
4- Quale è stata la destinazione più lontana che hai fatto in auto ?
Da sola Mari&Monti – Supeimonti (a/r). Coi miei, dal profondo Nord Italia all’estremo Sud Italia.
5- Di che modello era oppure è  la tua prima auto ?
E’ una Toyota Yaris azzurro metallizzata.
6- Qual è la tua radio preferita che ascolti quando sei alla guida ?
Quella che prende meglio…
7- Puoi dirci di quale casa automobilistica è l’auto dei tuoi sogni ?
Oddio, se è giusto un pour-parler, direi un vecchio Maggiolone decapottabile, oppure una Mini Cooper. Ma mi piace la risposta di Francy: “Non ho un auto dei sogni, in realtà si quella per cui non devo pagare per carburante, bollo, assicurazione.”
8- Quando vuoi acquistare o cambiare l’auto per te è più importante il prezzo , il colore o la marca ?
Sempre come pour-parler, immaginando che siano sicure tutte, valuterei attualmente il rapporto qualità-prezzo, probabilmente considerando un paio di marche di partenza.
9- Hai più  paura di metterti alla guida quando nevica e c’è il maltempo oppure quando c’è tanto traffico e sei in coda ?
Idem: “Non particolarmente, io ho paura degli altri.” Ho già ballato la samba sulla neve scendendo giù da qualche passo dolomitico.
10- Ti è mai capitato di trovarsi in strada con una gomma bucata oppure un altro imprevisto ? Se la risposta è si ci racconti come hai fatto a risolvere questo imprevisto .
Per ora no e spero continui così.
E ora passiamo ai tag:
Boh, sto maluccio, credo che chi si diverte a farlo, sia già stato nominato. Fate vobis, vi nomino tutti.

TAG: WOULD YOU RATHER? -COSA PREFERIRESTI?

Per pigrizia, sfrutto la foto de La Dama con il Cappello del blog Racconti dal Passato visto che il tag non ne aveva uno proprio, rispondo alla nomination di Franci di Trucco senza inganno e provo a fare questo tag.

Io vorrei sapere chi se l’è inventato, perché sono davvero domande assurde.

Le regole per partecipare sono sempre uguali ovvero ringraziare chi ci ha taggati, rispondere alle domande e taggare a nostra volta. Io taggo tutti senza obbligar nessuno… (vigliacchina…)

Passiamo alle domande:

✻ Preferiresti perdere tutti i tuoi mascara, eyeliner, rossetti e lucidalabbra oppure tutte le palette e gli ombretti?

Non toccatemi i mascara, per il resto fate quel che vi pare!

✻ Preferiresti rasarti i capelli o non poterli tagliare mai più?

Non so. Rasarmi i capelli significa che poi possono ricrescere… Non poterli tagliare mai più… sarebbe piuttosto curioso: mi crescono velocemente!

✻ Preferiresti avere delle guance color corallo o rosa?

Malva mi è concesso? Se no, corallo.

✻ Se avessi 1000$ da spendere li useresti per i vestiti o per il make up?

Vestiti, credo.

✻ Preferiresti usare il rossetto come eyeliner o l’eyeliner come rossetto?

Odio l’eyeliner, a me basta un pennellino sottile, un ombretto e qualche goccia d’acqua. Ma l’idea di usare il rossetto come eyeliner… è perversa! Preferisco usare l’eyeliner come rossetto, piuttosto.

✻ Preferiresti comprare solo da Mac o solo da Sephora?

Non esiste altra profumeria al di fuori di Sephora. Mac non l’ho mai provata ma è solo make-up, mentre Sephora ti sistema dalla radice dei capelli alla punta dei piedi.

✻ Preferiresti utilizzare per il resto della tua vita un solo colore di ombretto o un solo rossetto?

Rossetto. Ho dei begli occhi e penso che potrei valorizzarli meglio con più colori, anche se a me bastano pochi colori (uso solo 2 palette, di fatto).

✻ Preferiresti indossare vestiti invernali d’estate o vestiti estivi d’inverno?

Ma che domanda è?? La mia risposta è easy: vestiti estivi d’inverno per un solo e semplice motivo. Io vesto a strati.

✻ Preferiresti avere per tutto l’anno unghie scure o unghie brillanti?

Brillanti, delle belle mani sono facilmente valorizzabili anche con colori chiari e si abbinano bene a tutto.

✻ Preferiresti rinunciare al tuo prodotto per labbra preferito o al tuo prodotto occhi preferito?

Al prodotto labbra, of course

✻ Preferiresti essere in grado di legare i capelli solamente con una coda o con un chignon scompigliato?

Mmm… diciamo chignon scompigliato.

✻ Preferiresti non essere in grado di metterti più lo smalto o non usare mai più un lipgloss?

Lo smalto. Non ne vado pazza e mi sfalda le unghie già di per sé particolari.

✻ Preferiresti rasare del tutto le tue sopracciglia o doverle disegnare con un pennarello tutti i giorni?

Mi rifiuto di rispondere ad una domanda simile.

✻ Preferiresti vivere senza make up o senza smalto?

Senza smalto sempre e comunque.

Ma tu guarda… Io faccio gran complimentoni a Francesca e lei mi tagga in un post simile… Ahahahah

Forza, a voi!