su Made in Bottega: blog candy 2015

Giveaway / Blogcandy su Made in Bottega!!

Io amo questa donna: fa cose meravigliose e voglio assolutamente vincere questo Giveaway! Cliccate sull’immagine o sul link di poco fa, cioè questo: http://www.madeinbottega.com/2015/02/blog-candy-2015.html e partecipate: l’occasione è il suo compleanno, ma è tradizione che sia lei a fare uno splendido regalo a noi!
Come partecipare? Andate al suo post, leggete le due regole (scrivere un post sul vostro blog e inserirsi nell’elenco di inklinkz tramite il pulsantino che trovate nell’articolo) e incrociate le dita!

Tanti auguri, Antonella! Mille di questi premi!

Annunci

Amenità: blog candy di Bottega dei Mestieri

Ma l’avete visto il blog candy di Antonella? Una chicca anche stavolta!! Dubito di riuscire a sfidare nuovamente la sorte ma… ci provo!! E voi?

Made in Bottega – Blog Candy

Ecco, non è meravigliosa??

Novità mie: mah, continuo ad avere tosse convulsiva nonostante antibiotico, tisane, minestrine, pastiglie per la gola, aerosol, olii essenziali nell’acqua sul calorifero, caldo ecc.
In più sarei dovuta tornare a Supeimonti per andare dal dentista e dal super dottore di mamma, che a dicembre mi ha cambiato la vita, ma… non mi arrischio a passare 6-7-8 ore di viaggio tra treni e stazioni, oltre al rischio di attaccare qualcosa a mamma che è senza difese immunitarie.
E quindi, pazienza.
D’altronde, sarebbe stupido poi stare anche peggio lassù e dover stare col patema del quando poter rientrare a casa mia, dove ci stanno i gatti ecc. Meglio di no, va.

Give away: in Italia sono praticamente illegali.

Prendo spunto da un post di MammaKikki e da BlogCandyChePassione, che ha trattato più volte l’argomento nei suoi ultimi post.

Sostanzialmente: i Giveaway di fatto ricadono nei concorsi a premi che, per legge, devono essere registrati e devono avere un controllo notarile e il pagamento di qualche imposta. L’unica scappatoia, in questo buco legislativo, sembrerebbe il valore del premio che non può superare l’euro (derivante da una qualche legge mi pare addirittura di epoca fascista).
Per cui, tutti i giveaway e blogcandy italiani che non seguono le regole che potete trovare nel sito di Normativa-Giveaway, sono sanzionabili. Sia il promotore dell’iniziativa sia i partecipanti che lo pubblicizzino.

Vi riporto il mio commento-papiro come spunto di riflessione, che magari potreste commentare. Vi segnalo anche che c’è una raccolta firme in atto per chiedere ai Legislatori di cambiare la normativa e renderla più ragionevole.

Clicca sull'immagine per la raccolta firme

sbircia questo sito: http://www.normativa-giveaway.org/ (è quello che ha linkato sopra Kikki), intanto ti suggerisco questo post:
http://www.normativa-giveaway.org/giveaway-e-concorrenza-sleale.html
ma potresti cominciare dal primo (non sono tanti per fortuna) nella categoria “riflessioni”.
per rispondere alle tue domande… non so. ho perso di vista l’inizio della faccenda che, in realtà, già conoscevo anni fa ma me n’ero totalmente dimenticata. solo che recentemente (qualche mese fa) è tornata alla ribalta.
io credo che il mondo del web sia ormai figlio della globalizzazione e quindi porti con sé tutta una serie di considerazioni: ormai siamo tutti opinionisti, foodblogger, cakedesigner, scrittori, makeup-artist, personaggi sbucati dal nulla e diventati scrittori, esperti, ecc. (basti ricordare le varie antonella landi – laprofepuntoit, machedavvero, elastigirl, giallozafferano, cliomakeup, et al.) -attenzione, non sto criticando ma sto esponendo una mia osservazione sul fenomeno-
tanti di questi blogger (soprattutto donne, oserei dire) hanno velleità di essere conosciuti e quindi quale miglior mezzo del giveaway che diventa poi, di fatto, passaparola obbligato? “vuoi partecipare? allora scrivi tutti i tuoi dati anagrafici di qualsiasi sito ove tu sia iscritto, lasci un commento qui, condividi il post sul tuo blog e su tutti i siti tutti i posti tutti i laghi tutti i monti, mi fai sapere i link” e poi vanno di sorteggio (che non è un’attività certificata come davanti ad un notaio).
ok, ci sono andata giù pesante con la richiesta dati ma l’ho notato davvero.
non so se il mio ragionamento fili&fonda ma ho l’impressione che da qualche parte ci sia il sospetto che dietro a questi giveaway ci siano altre aziende. ovviamente non è il caso di molti giveaway ma… (faccio la parte del diavolo) chi mi garantisce che dietro un determinato premio (cui di fatto io sto facendo publicità e lo sfrutto per farmi pubblicità: se io metto un premio X, attiro poche persone ma se metto un premio noto come un accessorio della marca delle mele o un oggetto di un certo interesse comune, ovviamente il riscontro sarà maggiore) non ci sia un’altra azienda? Insomma, è come se l’azienda in qualche modo mi retribuisse per farle pubblicità ma senza pagare imposte&notai come nei concorsi a premio.
non so se sono riuscita a spiegarmi ma ho l’impressione che sia più nei confronti delle altre aziende, che non verso i piccoli pescetti.

Ho vinto qualche cosa!

Non il concorso, per ora, in quanto finisce il 15, cioè dopodomani APRILE (hanno prorogato il concorso 24 ore prima della scadenza originaria). Ergo, cosa?
A sorpresa ho vinto il premio di consolazione (credo una sorta di premio per la rivelazione del mese hahaha) del Blog Candy di Bottega dei Mestieri, che vi citavo QUI.

Non so cosa ho vinto, sono proprio curiosa (oltre che emozionata per la sorpresa!!), però sicuramente qualcosa di carino perché quel blogghino lì promette bene!
E’ che a me quelle cosine piacciono, piacerebbe anche imparare a farle ma con la manualità sono un pochino negata. Non vi dico cosa ne pensa mamma. Eppure le torte mi venivano piuttosto bene, anche come decorazioni (prediligo la frutta, a dire il vero). Ma è un’altra storia.

Per cui, non vedo l’ora di ricevere il mio premio!!

Intanto, prendo questa piccola vittoria come portafortuna per il premio giuria del concorso.
Ché, come abbiamo detto, ci teniamo a far bene e, soprattutto, fare DEL bene.

Blog Candy: le vincitrici!

Ecco, siamo alla sera del 1° gennaio e come annunciato nel post del Blog Candy micioso, e avevo proposto di scegliere due vincitori. Ecco. Io ho provato a ridurre all’osso, ma non riesco a scendere sotto ai 3 aneddoti: premierei tutti, ma mi avanzano solo 3 “premi”.

Per cui, ho deciso insindacabilmente, di scegliere 3 vincitrici. E nell’ordine di preferenza:

Ora, gentili vincitrici, innanzitutto complimenti e poi… scrivetemi pure via mail (perennementesloggata AT email.it) il vostro indirizzo che vi spedisco questo premietto.