Slog S.0 (esse punto zero) – si ricomincia

Per quanto banale e di routine un’operazione di tiroidectomia totale sia, essa comporta comunque una serie di fastidi: buchi su mani e braccia di per sé per analisi a ripetizione serrata e per flebo varie, nella pancia per l’anticoagulante. Nel mio caso, raddoppiate il fastidio da mio a mio e degli infermieri che o non trovano le vene, o le trovano ma non sputano sangue, o devono ribucare vene martoriate perché non c’è alternativa. Insomma, se mi fermassero le forze dell’ordine, mi farebbero fare un test antidroga. E al massimo troverebbero una minima percentuale di etanolo dovuta alle goccine di transizione al farmaco permanente.

Per quello che riguarda il lato umano, sono molto grata perché ho avuto tanta comprensione, tanto affetto, tanta vicinanza, tanto aiuto, tante visite e tanti regali da parenti, amici, colleghi, conoscenti. Anche da chi non mi aspettavo. Come prima operazione, prima esperienza ospedaliera, è stata davvero speciale. (In realtà sarebbe la seconda, perché la prima era l’asportazione delle adenoidi ma ero piccola e non ho ricordi)
Così come tre anni fa ho potuto godere del rapporto madre-figlia, questa volta ho avuto l’opportunità di riscoprire il rapporto padre-figlia con una serenità e tranquillità tali da lasciarmi commossa e appagata.
Mamma mi ha aiutata tantissimo con la casa, per sistemarla dal suo casino atavico (e rieducando in parte i gatti), mentre papà ha sistemato tutte quelle cosine che io, da donnicciola pigra ed ignorante, non ho mai sistemato (vedi fili volanti, prese da spostare, porte da fissare bene).
Amici e colleghi mi hanno regalato tante cose meravigliose: minimuffin fatti in casa, biscotti e cioccolatini di vario genere, i brik di cacao, crostini (quelli che mi piacciono), budini, joghurt, tisane, succhi, e i kit di pronto soccorso beauty con dentro detergenti e creme varii, un rossetto che è esattamente il mio colore, un pupazzo di tipo “mostrillo mangiapaura”.

Ma soprattutto sta prendendo forma un cambiamento personale che già si stava evolvendo ma che con questa “botta di vita” sta prendendo ancora più carattere e forma.

 

Annunci

12 pensieri su “Slog S.0 (esse punto zero) – si ricomincia

  1. Perennemente Sloggata ha detto:

    Franci! Stanotte ho sognato di parlare con te all’estero (ti eri trasferita), in attesa di un terzo figlio ma avevi le sembianze di Carotilla…
    Comunque, sì, al momento devo prendere delle gocce che dovranno però essere presumo sostituite da altro farmaco (per sempre), ma la ricerca del dosaggio sarà un giro in barca (già lo è).
    E vari integratori che già prendevo prima. Vedremo come va…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...