Vi racconto una storia: 2 amiche di penna #2

La prima puntata sulla mia amicizia di penna con S., potete leggerla nel post precedente.

Siamo a fine anni ’90, continuiamo a scriverci, io rientro in Italia, faccio la maturità, e parto per Mari&Monti all’università.
Subito dopo Pasqua, io rientro a Mari&Monti e S. mi raggiunge per una settimana qui a ridosso del mio compleanno, uno dei peggiori che io ricordi (e meno male che c’era lei con altre due amiche dell’epoca). E’ la primavera del 2000.
Un anno dopo mi informo per fare la ragazza alla pari in Germania: trovo un’agenzia di Duisburg, non lontano da Düsseldorf. La signora mi dice che mi manderà in una famiglia di Francoforte. Poco male: una città nuova da conoscere.
Mi ricontatta per dirmi che nel frattempo la famiglia di Francoforte ha deciso di accogliere come Au-pair la figlia di amici cechi (o slovacchi, o polacchi, non ricordo) ma lei ha già trovato una famiglia per me: nella cittadina in cui si è appena trasferita lei stessa. La stessa città della mia amica S.
Al che scrivo subito ad S. dandole il nome della famiglia e lei scopre che abitano in un altro quartiere della città, per cui sarebbe stato facile incontrarsi.
Nel frattempo S. va in vacanza col moroso ed io parto per la cittadina del Nordrhein-Westfalen (Renania Settentrionale-Vestfalia), la mamma alla pari viene a prendermi con la bimba e arriviamo a casa: io questa zona la conosco. Guardo la cartina e… sorpresa!! Sono a qualche centinaio di metri da dove abita la mia amica!! Allora, anche se lei è ancora in vacanza alle Canarie, io esco a fare un giretto, prendo un pensierino in un negozietto in zona e vado a suonare a casa sua: trovo la sua mamma sorpresa e tutta contenta, e le spiego che la famiglia si è trasferita lì da poco.
Quei 3 mesi li ho passati facendo la ragazza alla pari, chiaramente, al servizio di una famiglia tedesco-statunitense meravigliosa, frequentando un corso intensivo all’università di Düsseldorf mentre nel tempo libero uscivo con la mia amica e i suoi amici, il martedì sera andavo a fare il corso di ginnastica che la mamma teneva alle signore; ogni tanto partecipavo alle feste di compleanni e anniversari della famiglia di S.

Finiti i 3 mesi, con grande dispiacere mio, della famiglia Au-pair, di S. e della sua famiglia, sono rientrata in Italia.
Abbiamo continuato a sentirci via mail, visto che nel frattempo la tecnologia era evoluta, ma chissà come, chissà quando, chissà perché, abbiamo perso i contatti. E ci siamo perse.
Era circa il 2002-2003, suppongo.

Anche per questa puntata, è tutto. Alla prossima per la conclusione, forse…

4 pensieri su “Vi racconto una storia: 2 amiche di penna #2

  1. Sara Scavolini ha detto:

    Credo che il male sia stato iniziare a scrivere le mail.
    Ho avuto la tua stessa esperienza, ma la mia amica di penna era comunque italiana. Ci siamo sentite per anni e ci siamo ospitate vicendevolmente (genitori compresi).
    Con l’avvento delle mail tutto è scemato fino a morire.
    Non c’era più gusto nel ricevere la busta, aprirla e scoprire una nuova carta da lettere, il colore con cui erano scritte le parole e, perché no, qualche pensiero infilato dentro (un fiore secco, un bigliettino particolare), con le mail tutto diventa settico.
    Attendo con ansia la puntata 3, spero tu l’abbia rincontrata!

  2. Perennemente Sloggata ha detto:

    Hai ragionissima, Sara!
    Ci riflettevo giusto ieri sera: c’era il gusto dell’attesa mentre ora se non rispondi subito, ti dimentichi e va tutto in cavalleria😦
    Hai ritrovato la tua amica?
    La terza puntata arriva domattina🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...