2015 vs 2014 e 2016

Il 2015 è stato un anno piuttosto complesso. Potrei definirlo di merLa ma in fondo è stato la prosecuzione delle cose belle del 2014 come il corso di cucito, la conoscenza di nuove persone, l’approfondimento della conoscenza di persone già conosciute, il recupero di amicizie e qualche riavvicinamento famigliare… È stato l’anno della perdita della Nonna Smemorina a 30 anni precisi da quella del mio amato zio, della separazione dalla gatta, delle paure a livello di salute mia e non solo, qualche allontanamento famigliare, amicale, social(e).
Ho impiegato metà 2015 a concludere quanto iniziato nel 2014 e il resto dell’anno è stato una preparazione a quanto dovrò ancora affrontare e gestire nel 2016.
È stato un anno di riscoperta personale positivo/a, per molti versi, ma anche piuttosto difficile, per altri. Tuttavia non mi riesce proprio di definirlo “un anno di merLa”.
Lo sento un po’ come anno di passaggio e spero davvero che il 2016 mi riservi finalmente quelle sorprese che quasi non chiedo più.

A ciascuno di voi e ai vostri cari auguro quanto di più sorprendentemente gioioso e positivo vi possa attendere. E ai nostri “meno cari” auguro la consapevolezza di poter capire meglio se stessi, per poter virare al meglio neo confronti del mondo che li circonda e delle magnifiche persone che ne fanno parte.

Buona fine e miglior principio a tutti!

11 pensieri su “2015 vs 2014 e 2016

  1. ontanoverde ha detto:

    Non vedo l’ora che finisca, perché il 2015 è stato un anno piuttosto impegnativo. Con alti e bassi, più alti che bassi, ma per arrivarci ho sudato sempre e parecchio ogni cosa! Non ultimo gli accadimenti internazionali e nazionali hanno logorato parecchio la nostra resistenza, ma ho costruito la mia filosofia: tiriamo avanti che sempre ci son state guerre e problemi al Governo ed alle Economie, ma il mondo è andato avanti lo stesso. Speriamo nel prossimo anno che noi ce la caviamo, intanto chiudiamo le poche ore che restano di questo e meno male che c’è silenzio!!! Un abbraccio a te ed a presto! baci a Nipotins…😀

  2. laTigli ha detto:

    è stato un anno duro, durissimo, un anno a cui sono riuscita a dare un senso solo perché ho una famiglia unita e calorosa.
    auguro a te, e a tutti i tuoi cari, un anno di allegria e rinascita.
    ti abbraccio (e prima o poi mi decido a venire a Trieste)

  3. Perennemente Sloggata ha detto:

    Renata, non ho nemmeno pensato alla situazione politico-economica, ho guardato solo al lato personale, se no mi deprimo totalmente!
    Teniamo duro e prendiamoci un aperitivo / pizza insieme :*

  4. Puffola Pigmea ha detto:

    un periodo di transizione ogni tanto ci sta… un po’ come la seconda elementare, per dire (abbi pazienza la maggior parte dei miei esempi vertono sulla vita-con-figli)

    Ti auguro quindi di esserti preparata al meglio e che il 2016 ti porti tutto quanto desideri.

    A.

  5. Bia ha detto:

    Anche io penso che per te sia stato solamente un anno di transizione. Ma hai messo dei bei paletti su cui costruire un buon 2016, quindi hai lavorato bene. Buon anno!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...