Prodotti e marketing e lusso: Imetec, Bimby, Privalia, Despar, Coop e attese – Puntata 1

Io vado a fare la spesa sempre al Despar anzi all’Eurospar (il nome e certe promozioni dipendono, credo, dalla superficie / grandezza del punto vendita) vicino a casa. Perché è vicino e torna comodo. Non è convenientissimo ma mi trovo bene lì perché sono gentili e c’è abbastanza scelta. In più alcuni prodotti del banco gastronomia (pesce o meno) sono buoni. L’unica cosa è che preferisco i prodotti a marchio Coop rispetto a quelli a marchio Despar. A sapere, poi, perché: alcuni Coop sono effettivamente migliori, a mio avviso. Per altri invece non mi pongo il problema mentre per ulteriori, li snobbo. Mah.
Da novembre a febbraio, circa, c’era la raccolta punti con cui si potevano prendere premi interessanti tra cui alcuni prodotti Imetec. Tralasciando che, a mio avviso, un punto ogni 20 euro di spesa è una follia, mi sono fatta aiutare da mamma, sorella (a suon di pannolini, mi sa che di punti ne faceva a raffica), qualche amica, sono riuscita a terminare la raccolta per prendere il Cukò Imetec, una versione più easy ed economica della famosissima cooking machine Bimby della Vorwerk (cioè quelli della Folletto, per intenderci).

Cukò Imetec vs Bimby Vorwerk (le immagini le ho prese dal web)

Cukò Imetec vs Bimby Vorwerk (le immagini le ho prese dal web)

Da quello che ho letto e sentito in giro, se il Bimby ti costa più di 1000 euro (forse anche 1200?) ma per contro ti fa anche le pulizie di casa (scherzo), il Cukò ha prezzi variabili dai 249 euro in offerta da siti/negozi come Mediaworld, Euronics, Unieuro, ecc. ai 349 dello shop online della Imetec stessa (se lo si prende in special kit, si trova anche la ciotola/bilancia elettronica. Ma solo dallo “special kit”, una sorta di angolo delle offerte ma diverso dall’outlet) mentre il Bimby lo compri solo tramite incaricati.

La differenza di prezzo ovviamente giustifica la differenza di prodotto: col Bimby fai praticamente tutto (forse per gli impasti duri è preferibile qualche planetaria, presumo siano fatte apposta), dal risotto all’arrosto, mentre il Cukò è una slowcooking machine più delicata e vai dagli impasti morbidi in su. Ma non avendo l’attrezzo Varoma (o come si chiama), gli arrosti non li posizioni. In più non ha la bilancia cosa che, dopo un anno e mezzo di presenza di questo prodotto sul mercato, trovo piuttosto incredibile.
Il Cukò sembra essere più piccolo del Bimby, chiaramente, e ha anche meno accessori.
Comunque, vista l’occasione, ho voluto provare a fare la raccolta punti e, una volta consegnata la tessera al supermercato, mi è stato detto che la prenotazione sarebbe stata inoltrata subito, l’integrazione di 100 euro avrei dovuto corrisponderla solo al momento della consegna dell’apparecchio ma che l’attesa sarebbe stata lunga, molto lunga: 30-60 giorni! Non si aspettavano un successo simile e quindi Despar e Imetec hanno deciso di omaggiare il cliente con un buono di 50 euro da usare sullo shop online della Imetec, a fronte di una spesa di 100 euro. Ovviamente spese di spedizione da pagare a parte e non cumulabile con altre offerte.

Buono Imetec

Buono Imetec

Ma, di tutto questo, ne parliamo lunedì nel prossimo post. Perché avrò un paio di cosine da dirvi e mostrarvi. Stay tuned!

2 pensieri su “Prodotti e marketing e lusso: Imetec, Bimby, Privalia, Despar, Coop e attese – Puntata 1

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...