Dov’ero rimasta? Ah, sì…

Cough cough…

Buona sera a tutti!
Rieccomi, dalla mia postazione very special: sotto al piumone da quasi una settimana. Pure quest’anno ho vinto una faringite o tracheite, non ho ben capito. Sta di fatto che invece di fare il solito aerosol con 20 gg di Fluimucil, 20 gg di Clenil e 20 gg di non ricordo quale antibiotico, il dottore è partito direttamente dal secondo step (anche perché la farmacista mi aveva dato il nuovo “Fluimucil influenza e raffreddore”: contiene anche paracetamolo. Non ho capito però l’entusiasmo del dott. in Birken smorzatosi con un “ma che bastardi”).

Ad ogni modo: riassunto delle puntate precedenti…

Natale passato in famiglia a Supeimonti con il d-istruttore della palestra che mi bacchettava tutti i giorni per assicurarsi che facessi la mia mezz’ora di camminata spedita. Considerando i dislivelli del paese… Che ci fossero 13 gradi (il primo giorno) o -8 (qualche giorno dopo), sudavo come un maiale, poco da dire. E mi son fatta la mia camminata quotidiana anche col passeggino tri-ruote di mio nipote o col suo cagnolino.
Nonna Smemorina ormai non la si sente nemmeno: il fiato quasi non ce l’ha più. Ma non molla. Non si ricorda da un istante all’altro ma resiste. Nonostante basterebbe un alito di vento per portarla via. E nonno quasi 95enne, ormai quasi sordo e cieco, prega, prega tutto il giorno per tutti, perché non è vita quella, ma si illumina quando “vede” il bisnipotino che vuole giocare col suo bastone e che, nonostante l’irruenza dei movimenti ancora da studiare, usa sul bisnonno una delicatezza tenerissima.

Primo compleanno del mio patatone, Nipotins: cavoli com’è cresciuto… Un anno prima ero fuori dalla sala parto ad aspettare il lieto evento, un anno dopo quasi cammina… Ora che diventa anche un po’ più interattivo, è più attento anche alle persone e quindi ti guarda con più cognizione o più smarrimento. La cosa dispiace un po’ ma d’altronde non vedendomi spesso, è chiaro che sono meno conosciuta e quindi ci metta un po’ per lasciarsi andare. Ma è buffissimo: se gli dai qualcosa, ti dice “gaka” che per lui è “grazie”; ti guarda serio e poi sorride con la smorfietta con cui arriccia – per così dire – nasino ed occhi; gli dai qualcosa da mangiucchiare e un pezzo lo cede al cagnolino; vede mia mamma e si illumina e le va incontro; vede il suo papà e s’illumina ancora di più. Osservo lui con mia sorella e mi commuovo. Lui con mio cognato e mi commuovo. Lui con altri e mi commuovo. E me lo mangio di baci.

San Silvestro vs Capodanno: festeggiato con gli amici del baretto cinese dove passo ogni tanto a salutare un’amica gattara. Ormai mi ha trascinata nel gruppo e li trovo davvero simpatici. Per cui alla domanda “facciamo il Capodanno alla Birreria (che origina, tu pensa, a Perletermali o poco sopra): sei dei nostri?” non ho potuto dir di no. Il menù era davvero buono e profumava di casa, unico neo era il dolce: tris di budini con salsa sopra. Io credo che non l’abbia mangiato nessuno, tanto facevano schifo. Dico io, visto il menù, uno strudel di mele o una sacher o, toh, un classicissimo (e adorabilissimo) tiramisù, no, eh?
Ed io, anche su semiscommessa con un’amica, mi sono presentata con sotto alla maglia, la t-shirt di “Sei di Perletermali se…”. D’altronde, è il gruppo che amministro…

Tornata al lavoro e inizio ad aver fastidio alla gola e tosse, convulsiva la sera a causa di una sensazione da “polvere in gola”. Proprio quando col d-istruttore dovevamo cominciare la scheda di allenamento. Mi aveva dato come prima tappa 5 mesi per rimettermi in forma. Cioè il mio compleanno, più o meno. Ma così ho di fatto perso due anzi tre settimane: la prima dell’anno per chiusure ecc., la seconda perché stavo male e quella entrante perché mi sto (spero) riprendendo.
In più il d-istruttore mi ha caldamente invitata (leggete pure tra le righe: obbligata) a comprare una bilancia e pesarmi regolarmente. Dal 1° gennaio, sembrerebbe, ho perso un kg. Ma grazie al cavolo: nell’ultima settimana non mi sono quasi mossa e quindi non ho fame; ho la gola a pezzi e fatico a mangiare, per cui vado di mandarini e joghurt e raramente di altro… Intanto, indipendentemente dai 5 mesi, il primo step sono 15 kg. Ed io direi: i primi 15. Poi si vedrà.
Non mi importa quanto ci metto a buttar giù tutto l’eccesso. Quello che a me interessa è riequilibrare tutto in tempi ragionevoli, cosa che non significa “il prima possibile” ma nei tempi utili affinché io quei kg non li riprenda facilmente, affinché per me torni ad essere un’abitudine una diversa alimentazione e il movimento. Insomma, un’abitudine l’uscita da questo ormai lungo impasse in cui mi trovo da veramente troppo tempo.
Quello che più mi interessa, è che non diventi un’ossessione.

Natale 2014 però lo annovero tra quelli coi regali più belli: tralasciando i soldi da parte paterna e della nonna paterna (il nonno materno ha deciso che visto che io e mia sorella ormai lavoriamo, dava al bisnipotino, ahahah, che tipo!), ecco la vecchia macchina da cucire della mamma; la plancia verde centimetrata su cui tagliare stoffe ecc. con tanto di cutter a rotellina (il righellone me lo sono comprata a parte) e una foto particolare di Nipotins incorniciata; un gatto di stoffa tipo “fermaporte” che desideravo tanto (e la zia non lo sapeva!); una splendida fascia per capelli artigianale invernale che può fungere anche da paraorecchie; un cesto natalizio; cioccolatini; oggettini fatti a mano. Spero di non essermi dimenticata altro…

Ora torno a (ri)leggermi il manga “Glass no Kamen” ovvero noto come “Il grande sogno di Maya”: dopo essermi rivista l’anime del 2005 (rimodernato e più lungo rispetto a quello del 1984 conosciuto anche in Italia).

A presto con le mie disavventure in posta. Devo ricordarmi di raccontarvelo, altrimenti ricordatemelo voi, per favore.

Annunci

9 pensieri su “Dov’ero rimasta? Ah, sì…

  1. Bia ha detto:

    Anche io tosse cronica… due settimane e forse ne sto uscendo ora… non ho voluto prendere antibiotici, però che palle farsi le ferie a casa con la tosse :/
    Buon anno, buon rientro, buon tutto. Ma 15kg sono troppi, non devi perderne così tanti!!

  2. Perennemente Sloggata ha detto:

    Bia, io niente ferie e direttamente in malattia…
    In realtà ne dovrei perdere decisamente di più, fidati. Per quanto mi sia un po’ sgonfiata ecc da quando ci siamo viste quest’estate, devo davvero mettermi di impegno.

  3. Bia ha detto:

    Penso che ognuno abbia la percezione di sè in base alla propria proiezione mentale. Io ti vedo bella, con qualche chilo in più, ma di sicuro non 15! Dovessi farti io una dieta, ti metterei al massimo 5kg da perdere. Ma se tu ti vuoi a -15, evidentemente ne hai bisogno :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...