A chi chiedere per un biglietto, magari di matrimonio?

La mia compagna di stanza storica si è sposata a metà settembre.
Essendo lei al Sud ed io nel profondissimo Nord, pur con qualche variazione, portando io ancora il tutore e non essendo in grado di fare viaggi lunghi da sola e con bagagli, non ho potuto partecipare.
MA. Ma almeno un biglietto, un BEL biglietto che non fosse anonimo, lo volevo mandare.
E per un evento così speciale, ho ovviamente chiesto alle mie colleghe di Arsdega.
Sara ha subito preso in mano la situazione e, con lo stile elegante e sobrio che la contraddistingue, ha creato questo splendido biglietto rosso, esattamente come i colori del matrimonio della mia amica:

Biglietto e busta

I miei amici hanno apprezzato ed io ne sono contentissima: un biglietto speciale, pensato solo per loro e realizzato da artiste dello scrappbooking.

Il post completo con le foto dei dettagli del biglietto, lo trovate cliccando sulla foto o qui: http://arsdega.blogspot.it/2014/10/time-for-weddings.html

 

Advertisements

17 pensieri su “A chi chiedere per un biglietto, magari di matrimonio?

  1. giacani ha detto:

    Non c’entra niente qui, ma visto che ne accenni, ma ancora non ti sei ristabilita? Ma esattamente cosa ti eri rotta? Io mi sono rotto il perone e i legamenti della caviglia, esattamente un mese fa….così, tanto per farmi un’idea! 🙂

  2. Perennemente Sloggata ha detto:

    Oh, cielo, com’è successo? Immagino il male…
    Io mi sono storta la caviglia destra il 5 o 6 luglio, tirandomi 3-4 legamenti e il ginocchio. Il 24 di luglio mi si è fratturato il malleolo, praticamente nella zona malleoloperoneale. Una fratturina piccola ma considerando tutto l’insieme, oltre il sovrappeso, sono andata cauta.
    Considerando l’importanza dei piedi e delle gambe, non mi metto fretta rischiando di compromettermi la camminata. Una cosa però ti dico, come spunto di riflessione visto che mamma è fisioterapista (la migliore, senza alcuna falsa modestia) e tu puoi parlarne con chi ti segue: se ti dicono di passare da due stampelle a una, non farlo. Usa piuttosto una impugnata dal verso giusto e l’altra al rovescio, così non sbilanci il peso ma sei costretto a bilanciare la postura. E poi quando ti dicono di iniziare a togliere le stampelle, o le usi entrambe come bastoni da passeggio o usi due bastoncini tipo quello da nordic walking perché sei costretto automaticamente a essere dritto e non sbilanciato.
    Tieni piuttosto il tutore una settimana in più ma vai con calma. Prenditi il tuo tempo e senti tu le tue caviglie. Una cosa importante è la fisioterapia. Va bene farla dove serve ma tenendo controllato che partendo da torace fianchi cosce ginocchia e giù a prosefuire, sia tutto sbloccato. È tutto collegato e se si irrigidisce (comprensibile) in alto, si altera tutto il movimento fino al basso e fatichi di più a camminare.

  3. giacani ha detto:

    Grazie! Mi sono rotto giocando a calcio. Per fortuna non si è gonfiata perché me l’hanno raddrizzata bene quella sera stessa e due giorni dopo mi hanno operato. Oggi sono 30 giorni esatti, lunedì ho la lastra e mercoledì il controllo che dovrebbe togliermi il gesso. Speravo di cominciare subito la fisioterapia, ma l’ortopedico mia ha detto che in realtà dovrò pazientare, perché all’inizio potrò semplicemente fare qualche piegamento senza appoggiare il piede. Insomma, speravo di essere alla fine e invece ho capito che ancora devo cominciare… 😦

  4. Perennemente Sloggata ha detto:

    Scherzi?? Ci metterai magari qualche mese. A me è andata bene perché non è una cosa grave come la tua, per cui mi hanno tolto la doccia e fatto mettere il tutore dopo una decina di giorni. Forse erano due settimane. Cmq, ho iniziato ad appoggiare senza carico dopo una settimana, mi pare. iniziando a caricare gradualmente dopo un’altra settimana. Poi quando ho iniziato a caricare del tutto, ho iniziato ad alternare la camminata delle stampelle. Poi una dritta ed una rovescia, poi i bastoncini da nordic walking, poi nulla. Ho tenuto il tutore per altre due settimane anche senza altri supporti, perché tornavo da casa su a qui. Diciamo che dal 12-14 settembre non ho più nemmeno il tutore, all’occorrenza cavigliera (sulla distorsione l’ho tenuta a lungo, era il mio arto d’appoggio) e bagni ai piedi con acqua tiepida e aceto (disinfiamma) e pomate apposite.
    Ma le scale in su son facili da fare, non pieghi tanto sulle caviglie, in giù ho cominciato una decina di giorni fa. Ma cmq senza forzare troppo.
    Ora faccio tutto, mezza corsettina per prendere il bus, cammino e faccio palestra cioè i corsi adatti a me. Ma io non sono stata operata. E fisioterapia su una cosa così delicata va fatta con cautela, come ti dice l’ortopedico.
    Ti hanno dato da torturarti con l’eparina? È stata la cosa più fastidiosa, per me

  5. giacani ha detto:

    Non me lo dire! Io odio gli aghi. O forse dovrei dire odiavo! No, comunque la cosa peggiore è il prurito sotto al gesso…ci sono momenti che veramente mi sembra di impazzire. E poi la puzza! Io odio le puzze, ma questo coso oramai è una cosa insostenibile….meno male che manca poco

  6. Perennemente Sloggata ha detto:

    Ah come ti capisco, prurito e aghi. Ho tanto odiato farmi quelle punture. Almeno erano già predosate. Ma ci mettevo cmq un sacco di tempo a bucarmi: “ora ce la faccio ora ce la… non ce la faccio…” ad libitum.
    L’ortopedico mi ha fatto togliere la doccia solo per la puzza 😀 mi fa “ti prendi uno di questi 3 tutori, quello che trovi in farmacia, almeno ti puoi lavare. Lo tieni 24/24 e lo togli solo per lavarti il piede.”

  7. Perennemente Sloggata ha detto:

    Ah sì, tieni duro con l’aver pazienza e fa quello che ti dicono, anche se ti senti già pronto per la maratona di NY. Meglio aspettare una settimana in più che piangere ad ogni cambio di meteo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...