Lettori mp3 e bancomat

Ieri sera, dopo lavoro, prendo il bus verso casa. Faccio tappa da Yves Rocher per sfruttare un buono sconto per un prodotto che prendo sempre. Poi zampetto fino alla fermata del bus che porta in uno dei centri commerciali di M&M. Mi dirigo al supermarket dell’elettronica perché ho un buono sconto e, visto che ho perso i cavi del vecchio lettore mp3, non trovo più nemmeno i programmi per leggerlo, i gatti hanno scovato il lettore e lo hanno preso per un topo, ero decisa a prendere qualcosa di semplice e funzionale e non eccessivamente costoso (volevo anche la radio ma 30-50 euro in più mi pare follia!).
Scelgo, prendo due confezioni di pile in superofferta e vado in cassa. Do il bancomat, guardo la tastierina e… panico. Provo a digitare i codici. Pin errato. Cribbio, non mi è mai successo. I numeri sono quelli, non posso sbagliarli. La commessa mi guarda comprensiva e mi dice che è capitato anche a lei di bloccarlo. Provo ad invertire due numeri. Errato. Panico totale.
La commessa, gentilmente, annulla l’operazione intera perché le chiedo di pensarci un attimo così lei può servire i clienti successivi, arrivati nel frattempo. Ci riprovo. Tentativi esauriti. PORCASABBIETTASPORCA! Al che pago coi contanti, ritirati il giorno prima.
Esco dal negozio e guardo meglio nel portafoglio: 5 euro. (Seguono imprecazioni silenziose ma terribili)

Ora, analizziamo la questione: è venerdì sera, la mia banca riapre lunedì e non è così a portata di mano, ho il cellulare quasi scarico e ormai sono le 20.30 e il servizio clienti telefonico chiude alle 20.30.

E poi uno non deve prendersela, prima, e riderci su, poi.
Per fortuna che MiniCollega, carinissima come sempre, e CollegaPreferito si sono offerti di darmi almeno qualcosa per sicurezza.

Ah, ora vado all’appuntamento di sabato 5 o 6 luglio, quello che ho disdetto telefonicamente dall’ambulanza. Giuro che ho scarpe diverse e starò mooolto più attenta ai tombini e salirò solo sui marciapiedi.

Spero di non riaggiornarvi dal Pronto Soccorso. Ma tanto non ho più caviglie da mandare al tappeto. Ahahahah

(comunque il nuovo lettore sembra proprio una buona scelta. ma farò un post di confronto col vecchio. che, sarcasmo della sorte, sembra volersi rimettere in pista. quante parolacce posso citare??)

Advertisements

5 pensieri su “Lettori mp3 e bancomat

  1. giacani ha detto:

    Io riguardo il bancomat ho una memoria tattile! Se mi chiedi il codice devo star lì e pensare….ma se ho le mani davanti alla tastiera vanno da sole. però è successo anche a me che questa memoria aggiuntiva si inceppasse. Buona regola, scrivitelo nella rubrica del telefono, ovviamente sotto falso nome (io ad esempio ce l’ho sotto Gino…tanto non ho amici che si chiamano così!)

  2. Perennemente Sloggata ha detto:

    Anch’io vado sempre di memoria tattile ma stavolta il mio cervello è andato in pappe. Sul vecchio tel avevo tutti i codici infilati e mischiati, ma su questo no. Non per il bancomat che uso spesso. Uff.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...