Spritz e abbracci

in genere il venerdì (ma potrebbe capitare anche altri giorni) dopo lavoro, stanca morta e con la testa pesante, prendo il solito bus ma non scendo alla fermata per cambiare mezzo, bensì proseguo qualche fermata in più, faccio due passi in viale e prendo una traversa dove abita una amica. poco più in là c’è un baretto che ora ha in gestione una coppia di cinesi e lì ci trovo (se no, faccio un drin) questa amica ed eventualmente suo marito e i loro amici. uno più simpatico dell’altro.
loro si bevono le loro birrette mentre io fatico a bermi uno spritzetto (rigorosamente bianco: a me aperol, crodino e ginger non piacciono).
la cosa meravigliosa è che con la moretta (amica anche lei della bionda) ci guardiamo da lontano e mano a mano si allargano le braccia e… vai di abbraccio. non s’è capito chi ami di più abbracciare l’altra, ma resta il fatto che ci abbracciamo e sbaciucchiamo per bene sulla guancia.
idem per il commiato, ovviamente!

sono poche le persone che abbraccio senza difficoltà: lei, collega eva kant, amico mozambicano, amico camerunense (no, betta, non l’ingegnere. cioè, non quello). ovviamente la mia zietta lilla e, senz’ombra di dubbio nipotins. ah, lui me lo consumo di baci, c’è poco da fare.

di abbracci non ce n’è mai abbastanza.

Annunci

Un pensiero su “Spritz e abbracci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...