Campioni del mondo, e nessuno lo sa…

Capita che un sabato mattina tu prenda il treno per tornare a Supeimonti e, dopo qualche fermata da Mari&Monti, salgano due ragazzi, un ragazzo ed una ragazza. Ognuno sale con due trolley, uno classico per vestiti e poi uno ciascuno molto rinforzato dalla forma particolare: uno a semicerchio ed uno rettangolare, stretto e lungo.
Sono giovani, iniziano a parlare di allenamenti, gare, allenatori, amici, rivali, componenti dell’attrezzo che usano, varie ed eventuali.
Subendo l’ascolto, inizi a farti un’idea della situazione: si parla di tiro con l’arco e di promesse di questo sport.

Capita che tu abbia conosciuto un insegnante di tiro con l’arco che si occupa del reparto giovanile e sottoponi a lui la tua curiosità, e che lui ti dica chiaramente chi sono questi ragazzi e che sì, sono effettivamente delle promesse che, tra l’altro, avrebbero partecipato ai Mondiali Indoor a Nimes la settimana successiva.

Morale della favola? Voi sapete che questa ragazza, neo campionessa italiana della sua categoria ha vinto una medaglia d’oro a squadre juniores, che una sua compagna di squadra è campionessa mondiale juniores individuale, che il ragazzo è arrivato poco sotto al podio nell’individuale (sempre juniores) e che coi suoi compagni di squadra è vice campione mondiale (per una serie di sfighe, ma d’altronde anche quello fa brodo), che un altro ragazzo sempre juniores è medaglia di bronzo individuale, e che un altro arciere adulto è campione del mondo?

Voi sapete che abbiamo eccellenze in uno sport così poco sponsorizzato?

Bene, vi faccio i nomi, perché se lo meritano:

Argento in junior compound a squadre maschile: Valerio Della Stua, Michele Nencioni, Jesse Sut.
Oro in junior olimpico femminile a squadre: Tatiana Andreoli, Loredana Spera, Sara Ret (Campionessa Italiana).
Oro in junior olimpico femminile individuale: Tatiana Andreoli (15 anni appena compiuti, mi pare).
Bronzo in arco olimpico maschile juniores individuale: David Pasqualucci.
Oro in Compound (adulti): Sergio Pagni.

L’Italia è seconda nel medagliere, e scusate se è poco.

Annunci

8 pensieri su “Campioni del mondo, e nessuno lo sa…

  1. SarinaElba ha detto:

    Sono capaci di parlare solo di sto benedetto calcio.. Quando ci sono tantissimi altri sport che meriterebbero la luce dei riflettori.. E bravi i nostri arcieri!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...