L’inglese ed io, ovvero una scuola di lingue per me

Stamani ricevo una chiamata sul mio sloggafonino da un numero di cellulare che non conosco.
Impossibilitata a rispondere subito, richiamo: è un cellulare, no? Mi risponde una gentile signorina:

Sì, buongiorno, sono Gianantonia e la chiamo blabla (in un helpdesk non è che ci sia silenzio e non sempre si sente bene) Wall blabla Institute
Mi scusi, sento male, ha detto WallStreet Institute?

Guardi, ho fatto la scuola per Interpreti e Traduttori (della serie: capisci l’antifona)
Ah, la scuola interpreti… ma magari è interessata lo stesso all’offerta che Le abbiamo dedicato
Perdoni, credo di aver abbastanza dimestichezza con le lingue o con la modalità di apprendimento…
Beh, sì, in effetti… La ringrazio
Grazie a Lei e buon lavoro.

Ora, non che io voglia negare le mie lacune in lingua albionica, però ecco… non sono proprio la persona più adatta a questa offerta dedicata 🙂

 

 

 

Advertisements

8 pensieri su “L’inglese ed io, ovvero una scuola di lingue per me

  1. gattacicova79 ha detto:

    Per un periodo, anni e anni fa, ho fatto lo stesso identico lavoro della signorina Gianantonia, per la medesima scuola. Non sai quanti vaffa mi sono beccata.

  2. La Precisina ha detto:

    Oh yes. Da me hanno chiamato più e più volte. Notare che sono laureata in lingue e letterature straniere, prima lingua inglese, seconda francese. Sono dottore di ricerca in letterature postcoloniali in lingua inglese e ho passato lunghi periodi in Irlanda, frequentando ohimé stagionato fanciullo locale che non ne voleva sapere di imparare l’italiano.
    A volte, la signorina dall’altra parte della cornetta diceva (a me o a mio padre, a seconda di chi rispondeva): “oh, beh, allora non ne ha bisogno, in effetti! Buongiorno”. Una volta però – e avevo risposto io – ha insistito, dicendo, in pratica, che noi laureati in lingue e LETTERATURE straniere non siamo in grado di parlare fluentemente. Non ricordo cos’ho risposto. Credo di averla cortesemente stroncata. Cortesemente perché all’epoca avevo ancora un po’ di pazienza in fondo al barile.
    Un’altra volta mi hanno offerto corsi d’inglese e informatica. Non ricordo a che punto fossi del mio percorso formativo informatico all’epoca della telefonata, ma penso fosse dopo il master di comunicazione e informatica per laureati in scienze umanistiche seguito a Milano, o forse dopo il corso di HTML… 😀

  3. maurizio ha detto:

    quando mi propongono un corso per computer io sparo che prendo dai 6 ai 7.000 euro a corso per insegnare agli stupidi usare il computer e non voglio più di dieci allievi………… quindi da acquirente divento venditore, a questo punto sono loro che riattaccano!!!
    ciao
    ps. bella la nuova impaginazione, mi piace assai!

  4. patalice ha detto:

    …io lavoro in palestra, e mi chiama puntualmente, la Gianantonia della scuola di Jill Cooper per darmi [ad un prezzo regalato] l’attrezzo per gli addominali…

  5. Shunrei ha detto:

    Mi ricorda le telefonate per i corsi di informatica! Il buono è che con alcuni non serviva nemmeno spiegare che io avevo lavorato per due anni in assistenza tecnica, che in quel momento ero amministratore di sistema in ufficio, e che il Consorte aveva un diploma di programmatore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...