Di salute e poche altre cose…

Giusto mercoledì della settimana scorsa, scrivevo che in genere le influenze le becco senza febbre. Ma m’è venuto in mente proprio perché direttamente ispirata.
Infatti, manco a farlo apposta, il pomeriggio sono andata via prima dal lavoro per infilarmi direttamente nel letto. E manco a farlo apposta il termometro mi ha mostrato un 37,5°. Al che, essendo un termometro digitale, ho rimisurato: 38°. Ho strabuzzato gli occhi e al terzo tentativo è uscito un 37,8°. Mi sono arresa.
Il giorno dopo ovviamente sono andata dal dottore che mi ha prescritto Tachipirina: 500, Dottore? 500? Pfuah, vai di 1000! Ah beh, se lo dice Lei… E così, a casa diretta fino a domenica sera.
Lunedì mattina ho provato a tornare, con una gola ed una tosse che non vi dico (Dottore, ma ho la gola in fiamme. Tranquilla, c’è la Tachipirina. Ok), al lavoro. Ma non ho resistito nemmeno un’ora e sono tornata dal dottore.
Se giovedì sera il server dell’Inps non sembrava voler collaborare coi certificati elettronici, con grande disperazione del Dottore in Birkenstock (Dottore, vuole intanto che aspetto fuori, così può visitare qualcun altro? Eh, sì, grazie, ragazza, ti porto fuori io il certificato), lunedì mattina la situazione server dell’Inps era anche peggio. Tanto che alla prospettiva di tornare martedì pomeriggio, ho preferito farmi fare il vecchio certificato di malattia cartaceo e portarlo a manina alla sede Inps della mia città.
Per i dati aziendali, poco male: ho chiamato Capo di Migliore Srl e me li ha dettati telefonicamente, così mi ha risparmiato un rientro a casa, rintracciamento delle informazioni, ritorno all’Inps per la consegna.
Per cui, tornando a noi, altri tre giorni a casa in compagnia di ciprofloxacina (o come diavolo si chiama) e aerosol con soluzione fisiologica.
Non che non stia meglio, un pochino, ma la mia gola è ancora con quella fastidiosissima sensazione di polvere costante che ti provoca conati di tosse. Meglio dell’altro ieri, per carità, ma mi chiedo davvero se giovedì sono in grado di reggere una giornata al telefono. Io ci proverò, tanto più che al limite torno nuovamente dal medico, però… Se parlo (ai gatti, va bene??) o se mangio qualcosa, anche di caldo, mi parte il raschiamento con tosse convulsiva.

Ma poi, che palle di post!! Ad ogni modo, vedremo come va domani e soprattutto giovedì mattina.

Intanto mi sto godendo quei fetentoni pelosi che hanno saputo anche meravigliarmi, non facendo grande casino notturno nemmeno nei giorni in cui ho dormito / riposato a lungo pure durante il giorno, facendomi piuttosto da supervisori e infermieri.

Vabbè, dai, era “un tanto” (quando mi fa schifo “un tanto” al posto di una tantum o come diavolo si scrive – sono troppo cotta per ricordarmelo) per aggiornarvi.

Advertisements

8 pensieri su “Di salute e poche altre cose…

  1. Renata ha detto:

    Non che mal comune mezzo gaudio, ma mi trovo a casa costipata anch’io, avendo fatto una prevenzione in autunno i sintomi sono più leggeri….
    auguri mia cara! 🙂

  2. Shunrei ha detto:

    In bocca al lupo perchè ti passi presto!
    Più della metà della gente che conosco in questo periodo è alle prese con qualche malanno…
    P.S. Sono più che convinta che dentro i server dell’INPS ci siano criceti che zampettano dentro le ruote. E ho qualche dubbio che possano essere sempre gli stessi criceti anche a sbrigare parte delle pratiche (quelle svolte correttamente e nei termini, ovviamente).

  3. Perennemente Sloggata ha detto:

    Betta: il dottore ha parlato di trachea, quando gli ho chiesto se erano tonsille… boh.

    Renata: non mi ricordo un’influenza simile da parecchio. Spero passi presto!! Auguri anche a te 🙂

    Antonella: grazie, l’avevo visto appena pubblicato ma ho pensato di partecipare in un secondo momento per non avere il numero troppo basso 😉

    Shunrei: anch’io ne conosco una serie… uff. I criceti prima smistano pratiche e poi se hanno tempo fanno girare le ruote, ho capito bene? Concordo.

  4. Chicchiscedda ha detto:

    pure io sono molto ”portata” a portarmi sfiga… ahuahuahu 🙂 ogni volta che dico: ah ma è da un pezzo che… puntuale arriva…!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...