Azzurro come te / E giallo come luce del sole

Mi piace un sacco questa canzone dei Modà e di Jarabe de Palo, sia come musicalità, sia come testo. Senza contare che i due colori che preferisco sono il giallo e l’azzurro, per la solarità (anche se sono fotofobica) e per l’immenso.

Oggi è stata una giornata strana, particolare, per certi versi. E alla luce della settimana trascorsa, durante la quale ho fatto mille pensieri, accostamenti, distinzioni, un sogno piuttosto significativo se sviscerato (l’ho fatto con una persona che se ne intende, molto interessante).
E mi sono accorta, prima del sogno, che è successa una cosa importante.
“Prima”, ovvero fino a poco fa e negli ultimi anni, usavo come metro di paragone, lo stronzo di cui vi ho parlato tempo fa. (Non potevo farne a meno, era più forte di me) Intellettualmente (per chi mi interessa affettivamente) è difficile arrivare al suo livello, ma d’altronde, mi ha fottuto il cervello mica per nulla, oltre che calpestato il cuore e l’anima.
Per cui finora, nessuno poteva nemmeno essere pensabile paragonato a lui. O per lo meno ne usciva con un “ma – però”. Invece. Invece mi sono resa conto che  chi sappiamo, Tizio del sogno, mi ha incuriosita proprio da quel lato lì: dev’esserci molto dietro quel po’ che sto imparando a conoscere. E non è stato l’aspetto esteriore (peraltro interessante agli occhi dei più, quando a me inizialmente non diceva granché – ovvio che ho cambiato idea, che domande!). No.
E non lo paragono nemmeno a quell’altrolà, l’innominato (innominabile o innominato, sempre stronzo resta), perché… stavolta potrei anche farlo e devo dire che mi incuriosisce, mi interessa.
Mi fanno tenerezza questi pensieri, perché di rabbia ne ho ancora ed è inutile negarlo; ma non si può non notare che gli spiragli siano aperti, la voglia di aprirli c’è, e basterebbe spingere un pochino per volta per vedervi oltre.

E a me questa persona piace.
Non so se e come me riuscirò a giocarmela, ché sono timida e senza illusione alcuna.

Ma mi piace. E per ora, seppur non basta, va bene così.

Advertisements

10 pensieri su “Azzurro come te / E giallo come luce del sole

  1. renata ha detto:

    Ogni grande viaggio inizia con UN passo! Fai bene ad andare avanti con cautela ed aspettare a tirare conclusioni : solo in corso d’opera si riesce ad aggiustare il percorso se non si adatta a noi! Ad majora!

  2. Puffola Pigmea ha detto:

    Ciao, ti seguo da poco e non so bene le tue vicissitudini passate… anche se penso di essermi fatta una idea di massima da questo post.
    Ti posso dire che qualunque spiraglio si apra… è benedetto!!!!!!!

    Non farti frenare dal passato!!!

    ciao
    A-

  3. brum ha detto:

    farsi notare, mostrare interesse e poi sparire per un pò. Può servire ad attirare l’attenzione. Come ti ho detto… io sono contrario ,però…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...