io odio i mille account e le mille password.

oggi un collega si è sentito dire qualcosa del tipo “io sono ignorante ma senza noi capre che combiniamo casini, voi non lavorereste”. e c’ha ragione.

però porcadiquellaciotola non è possibile che se per un po’ di tempo io non mi sputtano qualche password, io riesca a bloccarmi totalmente l’account principale!! per poi scoprire che invece mi è stata resettata la password della posta elettronica (ma per un qui pro quo su quale dei millemila account io mi sia bloccata, ergo, sono davvero un’utOnta di prima categoria) ed io non capisco più come risistemarmela, per cui resterà con la password di default fino a quando l’account stesso non mi implorerà in ginocchio di sostituirla.

e poi che altro nick meriterei al posto di “sloggata”??

ma vaffanculo va’!

Annunci

6 pensieri su “io odio i mille account e le mille password.

  1. Locomotiva ha detto:

    Con il mio trasferimento, adesso ho due computer – uno ‘su’ a casa mia e uno ‘giù’ dai miei dove stavo prima e dove (ahimè) a volte debbo ripassare.
    E sono questi i momenti della vita in cui scopri ma quante cappero di password hai sparpagliate per il vasto mondo.
    E quanto sono balorde le procedure per riaverlo.
    Senza contare il fatto, quante sono le cose aperte con un indirizzo di postale elttronica che none siste più, o di cui non ricordi la password, e quindi a matrioska, bloccato l’indirizzo, non puoi andare a ripescare la mail di attivazione ne puoi usare le procedure di recupero password degli altri account.
    Procedure che talvolta sono ‘bizzarre’ – funzionano enissimo per i siti scemi e malissimo per quelli ‘seri’ tipo la luce, il gas, la banca.

    Io, ammetto, ho una simpaticissima cartella inquattata piena di files tipo ‘passwordForumPettinatoribambole.txt’ – ‘passwordParappapperopal.txt’.
    Solo che un po’ non me le sono segnate.
    E allora vado un po’ a tentativi, che alla fine le password che uso sono suppergiù varianti di un numero limitato di casi (tipo, c’è sempre dentro la mia matricola del libretto universitario – che ho usato per due soli esami, ma mi ricorderò finchè campo)

    Aperta parentesi, uno di quelli che mi sta facendo penare è proprio WordPress, che mi fa le facce perchè io ho un account gravatar, solo che adesso gravatar è dentro wordpress, e quindi ogni volta mi chiede ‘machisiete,ma che portate,simaquantisiete,un fiorino’ per postare una risposta.

  2. SkinnyGirl ha detto:

    Io uso Kee Pass e ci infilo i millemila account/password di homebanking, posta, account Wp-Blogger, siti dove compro online, Skype ecc. sennò impazzirei…

  3. elysam75 ha detto:

    No non si può cambiare tu sei e resterai sempre “Perennemente Sloggata” !
    Adesso vado a vedere cosa è sta’ storia della Kee Pass … io non sono tanto tecnologica arrivo sempre per ultima !

  4. Sky One ha detto:

    Se non te le ricordi, come dice SkinnyGirl, usa Kee Pass. Se poi a lui dici di salvare le password dentro Dropbox, hai accesso alle tue password in qualsiasi punto dell’orbe terracqueo. Connessione permettendo. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...