Ho trovato il mio Crocifisso.

Dopo aver scritto QUI la mia necessità di avere un Crocifisso in casa, vi comunico di aver scelto il mio.
Me lo regala il nonno, mamma è andata nel negozio del paese dove avevo visto un paio di mio gradimento e mi ha mandato alcune foto per scegliere.
L’ho scelto: semplice,  classico. La croce dovrebbe esser alta 35 cm e il Cristo 24.
Mamma lo porterà a benedire (che ce n’è sempre di bisogno) e poi, a fine mese, se non succede nient’altro, me lo porta.
Non vedo l’ora!

In più, vorrei sottoporre a voi una situazione.
Mettiamo che uno dei vostri contatti su un qualsiasi socialnetwork pubblichi per l’80% link e commenti contro chi crede (e affini) e solo cose inneggiante (a volte in maniera forte) l’ateismo-contro-chi-crede.
Mi chiedo: ma una volta che hai espresso il tuo esser anticlericale, anticristiano, anticattolico, antiqualsiasicosa, perché continuare a bombardare la tua stessa pagina di rabbia ed odio?
Al di là del fatto che ognuno è libero di esprimere la sua opinione, ma a me questo accanimento pare un po’ eccessivo ed irrispettoso.
Discutere con questa persona non è fattibile e non conosco precisamente il grado di bigottaggine famigliare, per giustificare dei sentimenti così negativi e frequenti.
Posso dire che evito di leggere ciò che scrive perché mi addolora sia il discorso e questo accanimento, sia quest’intolleranza e odio?

Io, nel mio, non concepisco una serie di cose, movimenti, sette, ma non mi permetterei mai di offendere o non trattare con rispetto chi la pensa diversamente da me. Certo, non condivido molti aspetti della Chiesa Romana e la critico, ma non mi metterei mai a bombardare di accuse e, di fatto, offese a chi crede nel suo scolapasta (*). Esprimerei i miei dubbi e perplessità e finanche la mia opinione. Punto. Basta. Poi continuerei a vivere anche senza problemi, senza il bisogno di parlarne ed attaccare.

Voi che ne pensate?

(*) mi riferisco all’episodio del tizio in Austria che ha vinto la causa per tenere sulla patente la foto con lo scolapasta in testa, come simbolo religioso del suo credo. (se qualcuno ricorda il link, lo aggiunga pure tra i commenti)
(ecco il LINK dell’articolo, grazie alla Precisina)

Advertisements

25 pensieri su “Ho trovato il mio Crocifisso.

  1. unanuovavita ha detto:

    adoro la storia del colapasta 🙂
    per il resto, le persone che si accaniscono, in generale sono persone che non troveranno mai pace… essere contrari a qualcosa è più che lecito, l’accanimento è in ogni circostanza un segno che qualcosa non va 😉

  2. mammasprint ha detto:

    Tu fai bene a non mettere benzina sul fuoco, con questo qui..
    Poi ognuno ha le sue credenze, ma io preferisco che restino personali e non sbandierate continuamente ai quattro venti..a che pro’ tra l’altro?
    Non te la prendere..
    P.S.Anche io vorrei un bel crocifisso in camera da letto, ma ancora non mi deciso a sceglierne uno!

  3. Perennemente Sloggata ha detto:

    questa persona ha una ventina d’anni. e la cosa mi lascia alquanto perplessa: mai prima d’ora m’era capitato di assistere a cose simili.

    ad ogni modo, io ho scelto il mio perché me lo regala il nonno, se no avrei aspettato: non costano poco quelli artigianali del mio paese :/

  4. Rogluk ha detto:

    Penso che hai perfettamente ragione. Penso che sia consentito a chiunque credere o non credere in qualsiasi cosa. Basta che non lo impongano a me. (Anche perchè, si farebbero male)

  5. brum ha detto:

    Bella riflessione. Mi è capitato qualcosa di simile a riguardo della politica. Mi ritengo una persona tollerante e democratica… e se qualcuno esprime una convinzione diversa dalla mia… è giusto che lo faccia. Posso anche sopportare che dica cose per me non vere. Ma se poi si scaglia di continuo e con violenza sempre sullo stesso schieramento… devo dedurre che non è possibile dialogare. Com’è finita? Abbiamo litigato. Dopo il decimo post consecutivo su questo tenore, non ce l’ho fatta più, mi son sfogato ed abbiamo litigato.

  6. Shunrei ha detto:

    La cosa surreale è che questa gente che si scaglia contro il fanatismo religioso (perchè ce ne sono) non si rende nemmeno conto di essere “fanatica” a sua volta…

  7. ilsonnambulo ha detto:

    Quando c’è accanimento qualcosa proprio non va. Io chiarito il mio pensiero e magari discusso e confrontato con altri che la pensano diversamente finisce li e inizia altro dentro me. Spesso quando si insiste violentemente e continuamente è perché ci si deve autoconvincersi della propria idea. Capisco che non sia facile, anni di indottrinamento non sono facili da cancellare.. È come se ti rimanesse un senso di colpa da soffocare, annientare e quindi si diventa insistenti. Sto andando sul personale…

  8. Chicchiscedda ha detto:

    Io, se me li trovo sotto mano.. pubblico delle cose che ritengo giuste..non le vado a cercare apposta..
    anche sulla Chiesa, sul credo etc. io non credo, e forse questo già lo sai…
    ho sempre incontrato delle persone bigotte, che se non credi vuol dire che sei il diavolo, che se non vai in chiesa dio ti maledirà…etc etc…

  9. Renata ha detto:

    Penso che il poveretto in questione debba aver avuto una delusione cocente dalla religione (in quanto clero) e dalla famiglia stessa e che sfoghi la sua rabbia repressa verso un unico obiettivo pensando che facendo così afferma se stesso.

    Spesso le persone confondono la religione e l’apparenza con la spiritualità, che son cose quasi sempre -purtroppo- diametralmente opposte.

  10. NotForEver ha detto:

    esigo rispetto per i miei pensieri e ne ho per quelli altrui
    su FB ho oscurato i post di uno che non faceva altro che spernacchiare le persone del sud pubblicando proclami leghisti
    per non correre il rischio di litigare con uno che ha, a mio parere, il punto di vista obnubilato
    e i crocefissi sono bellissimi…pur non essendo credente in camera mia c’è un crocifisso e un’immagine della Madonna, per dire…

  11. esprit74follet ha detto:

    Le discussioni più accese che ho avuto sono state con un ateo, che per il fatto di essero si reputava migliore e più intelligente di chi, invece, crede in dio. Con le sue parole e azioni dimostrava, invece, di essere ottuso e arrogante, esattamente come tanti bigotti 😦

  12. Perennemente Sloggata ha detto:

    Rogluk: infatti. E se capita che ne discutiamo, ognuno esprime la propria esperienza senca voler per forza aizzare i toni. No?

    Brum: appunto…

    Shunrei: infatti, ma non lo riconoscono quando provi a farglielo notare!

    Ilsonnambulo: concordo con te ma non so se questa persona stia cercando di autoconvinersi, credo che stia esagerando la controreazione ad anni di indottrinamento bigotto.

    Chicchiscedda: certo, io non critico questo ma mi pare che tu non ne abbia fatta un’ossessione su Fb e credo che non ti permetteresti di offendermi perché io vorrei trovare un compromesso con la religione ma mi riesce difficile. Né, credo, pensi che sono una totale deficiente perché ci tengo ad avere un Crocifisso benedetto in casa. Magari pensi che è una stupidata, visto che non apprezzi il credo ecc., e mi pare anche normale, ma sono convinta che visto che la mia ricerca di spiritualità (per usare un po’ il commento saggio di Renata) non influisce sul nostro rapporto di amicizia, tu sei contenta che ho trovato il mio benedetto Crocifisso. No?
    (Peraltro, anch’io non amo le persone bigotte, so che ce ne sono, ma non mi lascio rovinare la vita da loro. Al limite le evito e basta)

    Renata: credo che questa persona viva come un fastidio la probabile bigottaggine e pressione religiosa della sua famiglia. Non giudico perché non so di più, posso capire un rifiuto della religione e di quanto, giustamente, scrive anche Chicchiscedda. Ma mi lascia spaventata, a disagio, infastidita e pure offesa questo continuo martellamento di rancore ed odio. E concordo con quello che dici tu: “Spesso le persone confondono la religione e l’apparenza con la spiritualità, che son cose quasi sempre -purtroppo- diametralmente opposte.”

    Maurizio: se ci sei già te in croce, non oso pensare tua moglie… hahaha

    NotForEver: per l’appunto. Discorso ineccepibile. Se poi ti dà fastidio discutere di religione, politica, nord-sud, basta evitare di farlo. Ma il suo insistere è davvero angosciante. Infatti, pur non cancellando l’amicizia a questa persona (sarebbe darle altro materiale su cui discutere), ho scelto l’opzione di non mostrarmi i suoi aggiornamenti.

    Esprit74follet: l’integralismo ateo – bigotto – nazionalista – animalista – vegetariano ecc. ecc. non va mai bene. Il rispetto sta nel mezzo: se tu sei vegetariana, se venissi a casa mia, ti chiederei cosa potrei comprare dove e cercherei di allinearmi a te. E per rispetto nei tuoi confronti e perché può essere interessante provare qualcosa di diverso. Ma tu, ragionevolmente, chiuderesti un occhio sulla mia borsa in pelle. No?

    Mammasprint: assolutamente sì!! Appena riesco, carico le due foto coi 5-6 Crocifissi da scegliere che mi ha mandato mamma. Poi metterò la foto del mio Crocifisso appeso 🙂

  13. Chicchiscedda ha detto:

    Per fortuna hai capito il mio commento…ero preoccupata, pensavo ti offendessi…
    io non ti do contro perchè hai scelto di avere un crocifisso in casa..per me, (senza offesa eh) non ha nessun significato.
    Io rispetto chi crede ( meno chi deve per forza andare in chiesa a pregare…) l’importante è che, chi crede, rispetti me e il mio pensiero… appena ho tempo racconto, tramite post, una scena pessima che ho vissuto proprio a questo proposito! baci

  14. Perennemente Sloggata ha detto:

    no no, tu hai scritto educatamente la tua opinione. io ti ho risposto ugualmente tranquilla. ognuno è frutto della propria storia e le opinioni vanno anche valutate per quello.
    d’altronde, se ricordi, io sul vecchio blog della perfida, ero un po’ quella fuori dal coro. eppure, siamo qui 🙂
    sbaciucchiamenti a voi!

  15. Sara ha detto:

    Certi estremismi sono assurdi anzi sembrano quasi ossessioni: se sei un ateo sereno e convinto perchè questo accanimento? Da dove viene il bisogno di sputare veleno ogni minuto su una cosa che per te non ha nessuna importanza, di cui non ti frega assolutamente niente?
    Io ho tanti amici atei che non si sentono minimamente toccati o offesi da chi la pensa in modo diverso, se capita ti spiegano le loro ragioni e ascoltano quelle opposte in totale tranquillità…questo tipo invece mi pare ossessionato dalla religione più di una vecchia bacchettona 😀

  16. liberamente80 ha detto:

    vedere certe immagini mi fa male, io nascondo certi contatti di fb perchè sono troppo accaniti, e non parlo solo di religione, ci sono quelli che ce l’hanno con i siciliani, quelli che non sopportano l’inter… insomma tutti gli estremismi mi scioccano un po’…

    Io ho messo al capezzale un olio su tela con angeli che ci vegliano.

    :-*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...