Le gattoline di Natale: come far ridere un’impiegata in posta… // Weihnachts-Katz-Karte: wie man Postbeamtin zum Lachen bringt

L’anno scorso, tra gli aMici di Facebook dei miei pelosi (beh sì, anche loro c’hanno un profilo, perché??) si propose di mandarsi “qualche” biglietto di Natale.
I miei beneamati ne ricevettero circa due dozzine, e altrettante ne spedimmo. (Sì, stavo per chiedere un prestito. Quest’anno, direttamente un mutuo)

Capitò l’anno scorso che una delle più care aMicette mandò un pacchetto indirizzato a spuntì c/o Perennemente Sloggata.
Non potendo andare io a ritirarlo, mandai il mio (ex) compagno e la signora allo sportello inizialmente rifiutò di consegnargli il pacco: era indirizzato ad Ubaldo Spuntì (cioè dal nome, ragionaci un attimo…) c/o me. Solo che il mio (ex) compagno non era me, anche se aveva la mia delega. Al che, sprofondando di vergogna lui (io sarei stata orgoglionissima) svela l’arcano: Spuntì è il gatto e non poteva andare a ritirare la posta. La signora dopo un attimo di incredulità, si rivolse ridendo alla collega “hahaha ora anche i gatti ricevono pacchi!?” e lui “sapesse quante cartoline hanno ricevuto e spedito…”
Ammettiamolo, abbiamo regalato un attimo di allegria alle impiegate!

Comunque, quest’anno le gattoline spedite e ricevute sono praticamente il doppio dell’anno scorso…

Meine Katzen haben ein Facebookprofil. Und haben ganz viele Freunden. Letztes Jahr wurde vorgeschlagen, unter ihnen sich Weihnachtskarte zu schicken. Da bekamen meine Katzen um die 25 Karten und ca. wurden um die 25 wurden die von uns Zurückgeschriebenen.
Es passiert auch, dass mein toller Kater (der Boss) ein Päckchen bekam: an Ubaldo Spuntì c/o Perennemente Sloggata. Aber da ich nicht es von der Post abholen konnte, schickte ich meinen (ex) Freund.
Die Postbeamtin wollte es ihm nicht geben: er war doch weder Ubaldo noch Sloggata. Tja, er wollte einfach vorm Schämen sinken (ich wäre stolz gewesen) und so sollte zugeben, Ubaldo Spuntì sei unser Kater und war auch nicht in der Lage, das Päckchen selbre abzuholen. Die Frau konnte es kaum glauben und so rief die Kollegin: “Du, jetzt bekommen auch Katzen Post!!”.

Naja, wieso denn nicht: dieses Jahr haben wir ungefähr das Doppelt bekommen und geschickt…

Annunci

6 pensieri su “Le gattoline di Natale: come far ridere un’impiegata in posta… // Weihnachts-Katz-Karte: wie man Postbeamtin zum Lachen bringt

  1. tigli&gelsominO ha detto:

    cavolo! non lo sapevo, o forse l’ho scordato… mi spiace perchè avrei mandato gelsominO in posta ad imbucare!!!
    un abbraccio e auguri di buon natale a te e tutti i tuoi aMici pelosi da
    tigli&gelsominO

  2. Perennemente Sloggata ha detto:

    di sicuro più di te e me assieme.
    per l’anno prossimo devo pensarmi un modo meno dispendioso: mi va via un sacco di soldi, onestamente, solo che c’è il rischio di ricevere e non ricambiare ecc ecc

  3. Shunrei ha detto:

    🙂 Aggiungo solo questo: l’anno scorso, presa dal vortice delle gattoline, mi misi a spedire biglietti anche ad amici/parenti umani. Rispose circa il 10% dei destinatari (e includo anche un paio di telefonate di ringraziamento), mentre gli auguri inviati agli amici feissbucchiani delle mie gatte ricevettero risposta al gran completo…
    Quest’anno, agli “umani” non c’ho manco minimamente pensato… (tiè!) 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...