senso di soffocamento

credo sia normale, sentirsi soffocare quando non si è più il centro d’attenzione di un’altra persona. anche solo l’idea (folle peraltro al momento irreale) che ci sia qualche altra persona al tuo posto.

solo che vorrei poter affrontare e reagire a questo, cioè quello che temo e aspetto ormai da abbastanza tempo, una volta per tutte. ma non è ancora arrivato il momento, è stato un assaggio.

mi sento in gabbia e non per colpa mia. domani ruggirò e farò capire il mio disagio perché va bene tutto, ma di perdere in salute mentale… è ora di finirla.

Annunci

17 pensieri su “senso di soffocamento

  1. maurizio ha detto:

    per un fidanzato che se ne va…. un’altro ne arriva, cosa vuoi che sia.
    e se le sue attenzioni sono rivolte ad un’altra persona e meglio per te, quello è un debito che neanche con findomestic si riesce a pagare. lascia che se lo succhi via quell’altra.

  2. Bia ha detto:

    contro il soffocamento, puoi solo fare una cosa: respirare. un respiro alla volta, e anche un calcio in culo ben assestato a chi ti crea fastidio 😉

  3. Sabrina ha detto:

    sottoscrivo il calcio in culo
    e rilancio dicendo che alla fine lascia che cuocia nel suo brodo…

  4. MQ ha detto:

    Il senso del possesso scemerà… Basta aspettare e già non condividerete lo stesso tetto ti aiuterà. Un abbraccio!

  5. ilsonnambulo ha detto:

    Che strano quel che dici, credevo che il senso di soffocamento si avesse quando si è al centro delle attenzioni , e non il suo contrario.Forse è il panico di cominciare una vita nuova o perlomeno proseguirla senza una costante parallela, o semplicemente perchè non se n’è ancora andato, comunque ottimo suggerimento di Bia : respira, respira.

  6. Giuliana ha detto:

    senso di soffocamento o gelosia? non capisco….. il soffocamento dovrebbe nascere dal fatto che nonostante la tua scelta te lo ritrovi ancora in casa.. ma le attenzioni, le sue??
    Lascia che sia il problema di un’altra donna…..
    niente calci. Fallo uscire dalla tua vita.

  7. Barbara ha detto:

    Fai un respiro…. un’altro…. ora pensa molto intensamente a te stessa, ci sei solo tu… nessun altra.
    Pensa a cosa è meglio per te, solo per te. Io ti sono vicina e ti abbraccio forte!

  8. maria ha detto:

    Respira decisa e cerca tutto il bello in ciò che ti circonda.
    Prenditi cura di te e vogliti bene.
    Reagisci.
    Hai tutta la vita davanti a te.

    Ti abbraccio
    (in sintesi è quello che ho detto a mia figlia per tanti giorni e lunghe notti… dopo che è stata lasciata dal ragazza di botto e dopo oltre 4 anni che stavano insieme)

  9. Perennemente Sloggata ha detto:

    ieri sera mi ha detto (ovviamente su mia domanda) che la camera dai suoi dovrebbe esser sistemata. quando gli ho chiesto “cosa” si porta via, la sua risposta -al solito biascicata con parole mangiate mentre se ne va- è stata qualcosa di cui ho capito solo “venerdì”.
    e dopo ho notato un sorriso stentato e occhi lucidi.
    mi spiace, non soffre solo lui.
    ma credo che sia la soluzione unica e l’unica giusta. ma per tutte le motivazioni, per ora non mi sento di esprimermi. perché anche io non andavo bene per lui. e ho ancora tanto su cui lavorare.

  10. kikkiscedda ha detto:

    non conosco i motivi e come sei arrivata a questo punto… più che senso di soffocamento, forse senso di vuoto?

  11. renata ha detto:

    Dopo una convivenza ci sono legami profondi che è doloroso recidere. Deve sostenere la capacità di restare coerenti con il rispetto verso noi stessi e verso l’altra persona.
    Lasciare andare l’altro, tagliare il cordone ombellicale è sintomo di maturità.
    Lo so che al momento non asciuga le lacrime, ma resta comunque una conquista importante!
    Un abbraccio! e auguri!

  12. Sabrina ha detto:

    “perché anche io non andavo bene per lui”
    ovvio
    e ti capisco perfettamente : a questo punto arriva una specie di delusione per aver fallito, per aver creduto in una cosa che poi non era come pensavamo
    sai che ho avuto di recente l’esperienza di mio FratelloBello
    a distanza di sette mesi ognuno di loro ha intrapreso una sua strada, che magari prima non vedeva perchè, in qualche modo, soffocata dall’altro
    ci saranno giorni di tristezza ma impegnati affinché la tua strada da percorrere ti sia chiara
    e il commento di Maria è da applauso :o)

  13. Perennemente Sloggata ha detto:

    mi rendo perfettamente conto che avete ragione, e concordo con voi.
    è per questo che tiro dritto cercando di non guardarmi indietro, ma ho bisogno di sfiatare e sfogare per non scoppiare.
    attendo con trepidazione e un po’ di timore il momento del distacco: una volta che arriva, non posso far altro che affrontarlo, passarci dentro e poi, infine, oltre.

  14. SaraM ha detto:

    quoto al100% il commento di renata. l’importante è fare la scelta giusta (e tu l’hai fatta), le difficoltà sono naturali e comprensibilissime ma le supererai tesoro, le supererai tutte.
    :-******

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...