Di frighi, lavatrici e caraffe filtranti. E Coccolino.

Prima che mi dimentico: mi sono arrivati altri buoni della Coccolino dal Servizio Clienti! Li ho dovuti distribuire per non rischiare di dimenticarmi di “incassarli” o comunque di prendere il prodotto e vederlo andare a male. Per cui, facciamo contenti un po’ di amici e un po’ di pubblicità alla Coccolino…
Però resto dell’idea che non è accettabile che un prodotto puramente chimico vada a male.

Sono andata da MediaWorld e da Euronics per fare un confronto tra prezzi e modelli.
La differenza che mi ha sorpresa è che MediaWorld per il trasporto è  più cara: tot euro il primo elettrodomestico, più metà di tot il secondo. Euronics: direttamente 35 euro. A colpo d’occhio, Euronics mi è parsa più cara in genere, eppure guardando i due prodotti che alla fine ho scelto, in realtà, mi è costata molto di meno.
Ho provato, inoltre,  a vedere sul sito di Euronics quanto avrei risparmiato ordinando online: tanti soldi, sugli elettrodomestici. Ma il trasporto verrebbe più del doppio. Per cui, a sto punto, meglio ordinare in negozio…
Oggi, tra l’altro, sembrava che tutti dovessero comprare frighi e lavatrici!
Alla fine, mi sono orientata su due elettrodomestici della stessa marca, Indesit, un po’ perché mi è stato consigliato di scegliere una marca unica (non ho però capito perché), poi perché Indesit è un’azienda italiana (sapevate che ha inglobato Ariston?) e quindi prodotta “vicino” (quindi meno consumi per il trasporto), e poi perché come rapporto qualità – prezzo mi sembrava buona. Tanto più che il frigo (classe A+), come suggerito da Emanuela nel suo commento al mio precedente post, era l’unico no-frost a prezzi accettabili e con il congelatore sotto; inoltre la lavatrice (classe A) ha le manopoline dei programmi e delle temperature separate (cosa non frequentissima nelle lavatrici a prezzi abbordabili).
Eccoli qua:

Indesit: lavatrice IWC 6085 B - frigorifero BIAA 13 F (immagini prese dal web)

In realtà, in entrambi i negozi, c’erano anche altre lavatrici con prezzi interessanti (anche se un po’ più care) ma il coperchio non era levabile e purtroppo a me serve di poterlo togliere. Di frigoriferi invece non è che ci fosse poi troppa scelta.
La cosa da annotare è che da Euronics il personale è un po’ meno giovane di quello del MediaWorld e, forse conseguentemente, più preparato… Sarà perché al MediaWorld mi pare di intuire maggior ricambio di personale?

Un acquisto immediato però l’ho fatto.

Caraffa filtrante biodegradabile Laica (immagine presa dal web)

Ne ero fiera, inizialmente, ma ora ho qualche dubbio, dopo aver letto questo articolo qui, poi questo e quest’altro:
le mie ex coinquiline ormai da qualche anno usano la caraffa filtrante. La “bontà” di quest’idea permetterebbe di evitare l’acqua imbottigliata per chi non gradisce l’acqua cosiddetta “del sindaco” per questioni di gusto o di proprietà di imbevibilità locali. Ma anche di abbattere l’uso di bottiglie di plastica, con relativo ingombro e smaltimento.
Per cui, la miravo da tempo e oggi che l’ho vista addirittura in versione biodegradabile, non ho saputo resistere.
Solo che, cercando la foto sul web per mostrarvela, mi sono imbattuta in quegli articoli che vi ho linkato… C’è chi sostiene che le caraffe filtranti in realtà levino troppi minerali e sostanze all’acqua e ne rilascino altre non particolarmente simpatiche in quantità oltre il consentito per legge.
Sono combattuta. Voi che ne pensate?

Da segnare sul calendario:
sabato 23 luglio mi portano tutto a casa. Ho già avvertito l’uomo, il quale ha commentato semplicemente che dovrà organizzarsi. Faccia come gli pare, a me basta che il 22 sera non ci siano più i suoi elettrodomestici (così ho tempo di dare una pulita in cucina);
lunedì vado a chiedere il prestito (e Dio me la mandi buona!);
sabato prossimo, cioè il 16 se non sbaglio, col mio amico invisibile vado all’Ikea a sferzare il primo colpo di bancomat. probabilmente.

Annunci

19 pensieri su “Di frighi, lavatrici e caraffe filtranti. E Coccolino.

  1. Betta ha detto:

    Praticamente spendi la tredicesima con 6 mesi di anticipo! 😀
    Sulla caraffa filtrante: mia madre l’aveva presa perchè d’estate anche da quelle parti aggiungono molto cloro, e io divento isterica e non bevo più se c’è troppo sapore di cloro, ma in effetti non le è servita più di tanto. Poi mi diceva che il filtro, da cambiare ogni 30 gg, non è esattamente economico. Comunque visto il sapore (tremendo) dell’acqua nella città in cui vivi, credo che il rischio vada corso…

  2. maurizio ha detto:

    ho sentito che quelli di euronics, quando ti hanno visto entrare, si sono toccati le palle, in senso scaramantico……… “oh c’è quella di aiazzone, madonna santa, proprio qui, speriamo vada a comprare da media world, mi manca poco alla pensione……..”
    Sloggy non hai una bella immagine tra gli addetti ai lavori della grande distribuzione.
    e in via confidenziale mi è stato detto che da Findomestic preferiscono spararsi nelle palle che prestare soldi a te…….evidentemente sanno che gli causerai uno stress da mail!
    un abbraccio
    maurizio
    ps se ti serve qualcosa facci sapere…….

  3. ilsonnambulo ha detto:

    Primo punto:hai lasciato l'”uomo”( e questa per me è una notizia fresca fresca) sostituirlo con un bel frigo mi sembra un’ottima idea basta che non sia troppo pieno(il frigo) perchè “svuotarlo”, non sarebbe una grande idea( e qui dipende dal trauma, se c’è o no;sono affari privatissimi,e qui mi taccio)
    Secondo punto:le cose chimiche scadono e lo sa bene un mio amico di gioventù che dopo una pasticca scaduta non si è più ripreso e sta brutto brutto.
    Terzo punto: interessante la caraffa aveva incuriosito anche me ,sarà meglio indagare per accertarsi che non faccia peggio dell’acqua del sindaco.
    Notte.W le rate, senza sarei morto.he he

  4. Sabrina ha detto:

    allora : gli elettrodomestici Indesit li fanno qui da me e va da sè che io a casa abbia tutti gli elettrodomentici loro (abbiamo un negozio qui che è una specie di vendita diretta per cui costano aprecchio di meno) e mi ci trovo benissimo, soprattutto con la lavatrice
    hanno una buoa riuscita (ovviamente da anni compriamo solo Indesit) e anche il servizio manutenzione è buono ma quello cambia da città a città
    la caraffa noi la usiamo dall’anno scorso
    l’abbiamo presa alla coop, è più economica di quella della foto e anche i filtri costano meno
    il risparmi sta nel fatto che forse spendi lo stesso ma l’acqua del rubinetto la apgheresti lo stesso e non stai lì a fare il facchino ogni volta che compri le bottiglie al supermercato
    risparmi in spazio, plastica da buttare e c’hai l’acqua pronta da bere in un secondo

  5. Perennemente Sloggata ha detto:

    Sono sollevata 🙂
    Diciamo che per il frigo ero già quasi indirizzata alla Indesit e il mio amico invisibile mi diceva appunto di restare sulla stessa marca per entrambi.
    Il frigo dell’uomo, quello che lascerà il posto al mio, è anche Indesit ed effettivamente funziona bene (lui ne parla sempre con soddisfazione).
    La caraffa l’ho scelta perché si trovano più facilmente i pezzi. Non avendo la coop vicina (perlomeno una rifornita), ho scartato quella apposta perché a me molte delle cose coop piacciono!
    Grazie Sà!

  6. Sky One ha detto:

    Da un anno circa usiamo la caraffa Brita, presa più per curiosità che per altro. Dopo aver letto in giro vari articoli (anche quelli originali riportati da Paoblog – blog che non mi piace perché spesso non fa altro che copia/incolla di varie notizie), ho deciso di finire questo set di filtri e poi basta (si torna all'”acqua del sindaco”). Inizialmente l’acqua ci sembrava “più buona” ed anche il caffé rendeva meglio: credo sia solo perché l’acqua è più amara e, effettivamente, ha un sapore diverso. Ci sono diversi “però”: 1) non è mai stato stabilito seriamente se l’acqua filtrata faccia meglio, anzi sembra che per determinate sostanze, faccia peggio[1]; 2) togliendo il cloro dall’acqua, la durata della stessa si riduce (solitamente il cloro si volatilizza piano piano), con rischio di aumenti microbici; 3) a noi un paio di volte è successo di trovare della polverina nera (probabilmente del carbone uscito dal filtro) nell’acqua; 4) i filtri (che vanno cambiati ogni 30 giorni) non sono proprio a buon mercato e vanno smaltiti nell’indifferenziato. Insomma, non sono così convinto che il gioco valga la candela.
    [1]: http://www.altroconsumo.it/i-filtri-s107212.htm

  7. honeyandgall ha detto:

    Il frigo assomiglia molto al mio (sempre indesit), direi a distanza di 1 annno dall’ acquisto che funziona bene ma ad essere sincera è un po’ rumoroso. Per la lavatrice mi sono orientata su una Panasonic e x ora va’ , forno e piano cottura Smeg che pensavo di buona qualità mi hanno veramente delusa, il forno cuoce malissimo 😦 Ti consiglio l’ estensione della garanzia almeno x la lavatrice.
    Buone compere !

  8. renata ha detto:

    son contraria alla caraffa perchè il sapore dell’acqua filtrata non mi garba: sento sempre un retrogusto di carbone che sinceramente mi inquina il gusto. anche se commestibilmente parlando non fa danni, anzi è utile all’intestino, mi chiedo di che qualità sia ‘sto carbone. mi sa che è comunque una catena di produzione in più che inquina e visto a durata delle capsule, una moda nuova per spillare soldi…. meglio bere la minerale se quella del sindaco non è buona. mia zia la bolliva sempre per eliminare il cloro e la conservava in frigorifero. penso che bollendola possa perdere anche gli elementi nutrienti, ma non sono un chimico non ne ho un’idea precisa. Questo sistema glielo aveva consigliato il dottore, asserendo che l’acqua minerale è una bufala.
    come ti giri, ti ritrovi tra due fuochi. goditi la tua caraffa fin che ti garba e poi riciclala!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...