Carta d’identità elettronica ed altri documenti.

Cominciamo con gli ALTRI DOCUMENTI:

Anni e anni fa ritirai con delega della mia ex compagna di stanza storica, il suo diploma di laurea. Emesso dopo ANNI dalla laurea su un pezzo di carta giallastro ed arrotolato dentro un tubo in verissima finta pelle rossa col marchio dell’Università degli Studi di Mari&Monti, e costato ulteriori 30 euro oltre a tutte le tasse per fare la laurea, ladri!
Della serie: “salgo su (dal Sud) a prendermelo prossimamente” (mai, per un motivo o per l’altro), “bon dai, te lo porto io giù prossimamente” (idem come sopra), alla fine ho fatto due traslochi e l’avevo ancora con me. Preciso che NON l’ho MAI aperto.
La settimana scorsa spedisco con pacco celere 3 assicurato (non si sa mai), oggi finalmente arriva il pacco a destinazione. (tra l’altro, fantastico l’imballaggio delle poste come portatubi)
Peccato che mi arrivi l’sms della mia amica che mi dice… che hanno sbagliato la sua data di nascita.
Onestamente non so che fare: ridere o piangere?

CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA:

A Mari&Monti da anni (4-6 circa) c’è la possibilità di scegliere se fare la carta d’identità cartacea (quella classica) o quella elettronica.
Eccole:

Le carte d'identità (immagini prese dal web)

Bene. Io la mia cartacea l’ho smarrita (mai perso un documento, ma pace) e ne ho fatto denuncia, come avevo scritto in qualche post fa quando pensavo di far la denuncia per la lettera di Fiditalia.
A M&M sono solo due i centri civici dove è possibile fare la carta d’identità elettronica, e stamani mi sono recata presso uno di questi.
Innanzitutto parliamo della comodità del non dover andare dal fotografo (esistono ancora le macchinette automatiche??) e lasciargli 8-12 euro per quattro foto, poi andare al centro civico e pagare 5-10 euro per quel pezzo di carta facilmente rovinabile e scomodo in portafoglio.
Per cui, ho apprezzato molto il fatto di poter andare in quell’ufficio, sedermi, farmi fare una foto anzi due ma signora si sistemi la collanina che è un po’ storta ecco lo specchietto ora scatto guardi qui, mettere la mia firma su un cartoncino, il mio dito indice destro a meno che non sia mancina e no non lo sono per la cattura dell’impronta digitale, attendere fuori la stampa di tutto sulla carta plastificata e del codici di accesso per dei servizi che verranno attivati in futuro (di cui nessuno probabilmente sa nulla).
E’ bellissimo avere il codice fiscale e il numero del proprio atto di nascita oltre che di una fotografia ed una firma plastificati in una carta con banda magnetica e microchip, a misura di portafoglio.
Il tutto (ammettiamolo: ho avuto un gran culo) in 20 minuti 20.

Ma NON ho apprezzato affatto il dover pagare 30,59 euro anziché 25,42 euro solo perché ho smarrito il mio documento precedente.

Ho una sola richiesta ora: posso inglobare in quella carta anche tutti i bancomat, le carte di credito, gli abbonamenti del bus, le tessere delle biblioteche, il badge del lavoro, le carte fedeltà ed affini (chi di noi non ha quella della coop rossa, coop bianca, pam, esselunga, mediaworld, cinema, estetista, negozio per animali, emergency o crocecolorata, donatori di unghie, etc.??), così posso ridurre lo spessore del mio portafoglio? Così l’unica imbottitura del mio beneamato resterà solo quella data dal volume di inutili scontrini…

Annunci

33 pensieri su “Carta d’identità elettronica ed altri documenti.

  1. Bia ha detto:

    HA!! I servizi magici ai quali avrai accesso sono quelli che il comune vorrà fornire online. A Parma ne hanno attivati parecchi, ma NON ti aiuterà avere la CI elettronica e i magici codici, poichè per usare i servizi online dovresti dotarti di un altrettanto magico LETTORE DI CARD!!! Potrai invece usufruire degli stessi servizi con *banali* codice utente e password… quando M&M si attiverà, ovviamente 😉
    (Parma all’avanguardia, ha un meraviglioso sito che fino all’anno scorso funzionava SOLO con Internet Explorer… alla faccia dei browser alternativi!)

    Carte: e non hai figli, cara mia… alle carte si aggiungeranno tutte le tessere sconto e raccolta punti dei vari negozi di abbigliamento!!! SIGH!!!
    Io più di 10 anni fa volevo iniziare un’attività per riunire le varie tessere tutte nella CI elettronica… il capo me l’ha bocciata, ma tutt’oggi vedo che avrebbe un notevole impatto positivo sulle persone. Non demordo 😉

  2. Sky One ha detto:

    Non sono un fan della privacy, ma mi piace poco dover lasciare l’impronta digitale per avere la carta d’identità: per me, no grazie.

  3. Perennemente Sloggata ha detto:

    Io ho quasi un odio per le carte “per la privacy”. Comunque, non avendo nulla da nascondere, non mi preoccupo. Almeno se mi succede qualcosa, sanno subito chi sono. Tanto alla fine ci hanno già schedati tutti e sanno come mettercela in quel posto. Sob.

  4. lastthelost ha detto:

    La mia dovrei rinnovarla proprio entro marzo,ma non so ancora se nel mio comune si possa fare quella elettronica,però c’è un posto in cui c’è la cabina per le foto,almeno non ho la scocciatura di andare dal fotografo.

  5. Barbara ha detto:

    Ma fa anche il caffè….. perchè se lo fa posso anche pensare di cambiarla.
    E comunque non capisco perchè si debba pagare di più solo per lo smarrimento.
    Eh che bello sarebbe togliere tutte queste tessere…. e con due figli ci aggiungi le tessere sanitarie loro aiutooooo

  6. Perennemente Sloggata ha detto:

    giusto! i figli. mi hanno chiesto se ho figli minori. stavo per rispondere “sì, tre gatti” ma mi sono trattenuta in tempo.
    per il costo in più, forse è perché per loro si tratta di fare un atto in più e quindi è un’azione in più per i loro dipendenti. non ho idea.

  7. Perennemente Sloggata ha detto:

    ecco, giusto, sì, se fosse possibile usarla come “chiavetta” per la macchinetta del caffé, sarei felice. sì sì.

  8. Sabrina ha detto:

    io già ero diffidente della carta di credito unificata al bancomat
    che io non mi perdo niente ma se mi perdo quella sto letteralmente fuori dal mondo
    so che a Milano con quella carta lì ci pagano tutte le gabelle comunali

  9. Mr.Loto ha detto:

    Avere tutto su una sola tessera? Sarebbe la cosa più logica e semplice …… ma non dimentichiamoci in quale paese viviamo ….. 🙂

  10. Perennemente Sloggata ha detto:

    orpo, a questo non ci avevo pensato.
    uffa. anche perhcé io uso più il bancomat dei contanti.

  11. Shunrei ha detto:

    Ma ti hanno spiegato il perchè del sovrapprezzo, poi? Sarà mica una “punizione” perchè li hai costretti a rifartela “prima del tempo”, avendo smarrito la vecchia? 😉
    Saprò dire qualcosa sulla situazione qua da me solo nel 2018… perchè prima di allora col cavolo che ci torno, all’Anagrafe! Nel 2008 siamo andati sia io che il Consorte, casualità voleva che ci scadesse nello stesso mese: io nel frattempo avevo cambiato indirizzo (stessa città), lui aveva cambiato pure comune. Beh, c’abbiam messo 10 minuti a convincere la tipa che sì, la volevamo rifare completamente (eccheccavolo, al vecchio indirizzo ormai non c’abitavano più nemmeno i miei!!) e non volevamo “solo” il timbrino (era il periodo di “transizione” della scadenza da 5 a 10 anni) di proroga.
    Scoprendo poi di aver fatto più che bene: non che pensiamo di andare all’estero a breve, ma per l’estero il “timbrino” non vale per mantenere valido il documento per l’espatrio… Bel Paese, eh?

  12. Perennemente Sloggata ha detto:

    In realtà avrei dovuto comunque rinnovarla perché era scaduta. Ma il sovrapprezzo è per lo smarrimento e forse perché così loro fanno un atto in più. Boh.
    Per quello che riguarda il timbro, la città sembra essersi battuta anche per l’espatrio in un Paese non ancora nell’UE ma che è forte meta di ferie da parte dei mari&monticoli. Per cui è valida anche lì.
    Di più, ‘nin zò’

  13. Perennemente Sloggata ha detto:

    tra l’altro, mi dimentico sempre le cose che voglio dire, la mia era ancora marchiata ‘paese sul cucuzzolo della montagna’ ed era in ottimo stato e due anni fa quando presi la residenza a M&M (da altra regione a questa regione), il centro civico mi disse che non serviva nemmeno fare il cambio di carta ma bastava il timbro di rinnovo. ad ottobre, dopo il rogito di casa ho preso la residenza lì (quindi entro la stessa città) mi hanno invece consigliato di rifarla e basta.
    non avrei voluto, ma l’ho smarrita. sob.

  14. lamiabancaindifferente ha detto:

    Aderisco alla petizione della carta unica pur consapevole del rischio disumano che si andrebbe a correre….perdendo quella si perde tutto!!!!
    Per quanto riguarda gli scontrini, personalmente quando mi decido a controllarli, mi ritrovo con delle specie di coriandoli biancastri senza neppure una scritta…..forse faccio passare troppo tempo?

  15. Perennemente Sloggata ha detto:

    cavoli, i miei diventano semplicemente bianchi ma tu mi batti!! 😀 😀

  16. ritaglidipensiero ha detto:

    Nel mio giovane portafogli ho:

    Carta di credito;
    tessera sportiva;
    tessera punti della sala prove;
    tessere punti delle varie librerie della zona (ben 3, signori e signore);
    codice fiscale (maledette macchinette automatiche dei tabacchini);
    tessera punti esselunga;

    Finita la lista, avrete notato che non c’è la CI elettronica…Al mio paesino in Calabria è forse troppo anche solo avere un Municipio.
    Ah, ho esattamente 48 centesimi (si, sono fiero possessore delle monete da 1 e 2 centesimi).
    Scontrini? Mensa universitaria, libreria, spesa settimanale, ricevuta della sala prove…e altri illeggibili, probabilmente risalenti a qualche mese fa.

    Preferisco mantenere tutto questo però, mi illudo di avere il portafogli pieno…bella, dolcissima e, a volte, fatale illusione.

  17. Lucia ha detto:

    Il sovrapprezzo è la cosa più ridicola: in teoria sarebbe la sanzione da pagare per il rilascio del DUPLICATO. Peccato che, essendo le carte d’identità documenti unici numerati, il duplicato di una CI di fatto non esiste.

  18. ilpiratablog ha detto:

    E’ iniziata la rivoluzione informatica……. un processo che durerà anni e non vedremo mai la fine…….. impronte digitali, appena ci avranno schedato tutti inizieranno a dire che ci vuole il lettore dell’iride, poi la morfologia del viso e poi l’apertura alare del buco del cuore…….. insomma come sempre una farsa per ingrassare qualcuno.
    ilpirata

  19. Perennemente Sloggata ha detto:

    Ahem, è meglio che non ti dica cos’ho io nel portafoglio (e non sarebbero nemmeno tutte…)
    Benvenuto!

  20. Perennemente Sloggata ha detto:

    Mmm sarebbe un’idea anche questa in effetti. Ho un dubbio però: sarebbe interessante capire se il furto abbia un costo diverso e se fosse possibile guardare lo storico dei documenti d’identità personali. Proporrei, ad esempio, il primo smarrimento gratuito o a prezzo di favore (magari come il semplice rinnovo), mentre gli altri -ovviamente cumulando furto di passaporto, patente, carta d’identità, ecc.- comporterebbero un sovrapprezzo.
    A me sembra equo.

  21. Sky One ha detto:

    Sarei d’accordo con te se il riconoscimento delle impronte fosse esente da errori; purtroppo non è così, quindi oltre a sapere chi sei tu, potrebbero anche scambiarti per qualcun altro. Okay, poi si chiarirebbe il malinteso, ma dopo qualche ora di mal di pancia. 🙂

  22. Perennemente Sloggata ha detto:

    eh no eh, anche questo no! per ora è un’esperienza che mi manca. per fortuna.
    ieri sera a casa ho trovato una lettera dell’agenzia delle entrare. INFARTO. apro e cosa trovo? la nuova tessera sanitaria / codice fiscale con microchip (sempre per l’idea che tanto i servizi non sono ancora attivi) dopo 2 anni dico 2che ho portato la mia residenza da paesino sul cucuzzolo della montagna (in altra regione) a m&m in questa regione qui…
    ma vabbè.

    ah, sì, devo passare sul tuo blog da casa perché al lavoro il tuo blog risulta in qualche modo pesantissimo o comunque non me lo carica. e se lo fa non mi permette di commentare. umpf.

  23. Sky One ha detto:

    (Replico qui sulla pesantezza del mio blog)
    Ogni tanto succedeva anche a me ma credo la colpa fosse di AdSense et simila; la consorte mi ha mandato un print-screen in cui cercando di accedere dal suo posto di lavoro le diceva che il mio blog aveva un contenuto offensivo e parolacce in spagnolo… :-O
    Grazie comunque per l’attenzione. 🙂

  24. Perennemente Sloggata ha detto:

    grazie per avermi risposto su questo, è un po’ che volevo dirtelo ma mi passava di mente. stasera da casa ci riprovo.

  25. esprit74follet ha detto:

    Non tutti i Comuni applicano il sovrapprezzo per lo smarrimento del documento. Questo perché alcuni funzionari si rendono conto che si tratta di un furto legalizzato e si prendono la responsabilità (perché di questo si tratta) di emettere un documento nuovo senza applicare le sanzioni.
    Purtroppo la C.I elettronica è abbastanza una fregatura, senza contare che si affianca a un’altra “bellissima” carta servizi: la nuova tessera sanitaria! Non chiedetevi perché si sia dovuto sviluppare DUE carte analoghe, i cui servizi avrebbero potuto agevolmente essere svolti da un unico documento, perché, davvero, non lo volete sapere.

  26. Perennemente Sloggata ha detto:

    Esprit io me lo chiedevo proprio ieri. Ti prego dimmi perché non vogliamo saperlo!!

  27. esprit74follet ha detto:

    Ebbene, dovete sapere che i due documenti elettronici (C.I. e tessera sanitaria) sono stati sviluppati a cura di due ministeri diversi – leggasi Ministero dell’Interno e Ministero della Sanità – che (devo proprio dirlo?) non si sono parlati per coordinarsi – ci sarebbe voluto l’intervento di un terzo ministero, probabilmente. Così la C.I. elettronica è valida come documento d’identità e come tessera per l’erogazione di alcuni servizi COMUNALI, mentre la T.S. serve anche come carta NAZIONALE dei servizi.
    Così facendo, oltre a complicare inutilmente gli affari semplici, più gente è stata coinvolta nello sviluppo delle due carte, e più ditte hanno fatturato e più politici… (no, stavo per dire una sciocchezza, i politici non c’entrano, questo è un Paese serio. Vero?)

  28. Perennemente Sloggata ha detto:

    Ah ecco. Appunto.
    No no, il doppione è stato voluto solo per ‘creare’ altri posti di lavoro. Dici che non ci sono stati nuovi posti di lavoro? Ah, allora è stata una svista…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...