… dall’avvocato …

ieri mattina ho scritto una mail all’associazione dei consumatori. visto che in due mesi di mia iscrizione, non ho avuto un loro aiuto e ho fatto tutto da sola, ho scritto chiedendo cosa intendono fare e se devo rivolgermi a qualcun altro. l’ho messa anche un po’ melodrammatica (il testo in parte mi è stato suggerito, ma tant’è), sia mai che. tempo un’ora mi rispondono dicendo che sarei stata contattata dall’avvocata della sede della “mia” città (si fa per dire, ma ormai sono cittadina mari&montese anch’io).
infatti ieri pomeriggio mi ha chiamata e stamani sono andata a firmare la lettera che ha preparato lei come diffida per aiazzone / panmedia ad adempiere entro 15 gg dalla ricezione della raccomandata a/r, avvisando che sarebbe partita anche la stessa lettera come posta ordinaria: tanti credono di salvarsi non andando a ritirare le raccomandate, dimenticando che hanno cmq validità legale.
per cui, se entro quindi, più o meno, 20 gg da oggi non rispondono o non adempiono, il contratto sarà risolto, scriveremo a fiditalia per comunicare il fatto e potrò finalmente chiudere il rid.
certo, verrò iscritta al crif (l’elenco dei cattivi pagatori) ma ne verrò anche cancellata successivamente sempre tramite l’avvocato ecc.

insomma, ora pago questa rata, poi si procederà a chiedere indietro quanto pagato e i danni.

vediamo. ora vado a finire di pulire casa vecchia.

Annunci

7 pensieri su “… dall’avvocato …

  1. Barbara ha detto:

    Finalmente un passo avanti, spero veramente tu possa risolvere qualche cosa, perchè a questo punto penso si sia arrivati al ridicolo………… ci vuole più tutela per i consumatori!!!!
    In bocca al lupo per tutto!

  2. Shunrei ha detto:

    Non ho seguito direttamente la pratica e quindi non prendere come oro colato quello che scrivo, ma per essere stato iscritt0 al CRIF senza motivo fondato (la finanziaria non aveva considerato chiuso il rapporto perchè il pagamento dell’elettrodomestico – lavatrice – era stato fatto integralmente dal conto corrente della moglie del debitrore… insomma, avevano incassato dei soldi da una “sconosciuta” senza preoccuparsene, poi hanno proceduto contro il marito dicendo di non essere stati pagati), un cliente del collaboratore del mio boss alla fine ha avuto anche un risarcimento, oltre a venire cancellato dall’elenco e a vedersi pagate dalla controparte le spese legali sostenute.
    Tra l’altro, su questa storia del CRIF da dire ce ne sarebbe anche parecchia, considerato che prima di pignorarti qualcosa di atti da fare ce ne sono (decreto ingiuntivo, precetto) e sono tutti opponibili dal “presunto debitore”… pertanto non vedo perchè tu debba risultare “cattivo pagatore” quando qualcuno magari ti sta facendo degli atti addosso senza fondati motivi! Ma sorvoliamo…
    Quanto meno, ci vorrebbe un elenco speculare e ugualmente pubblico: quello dei “cattivi fornitori”. Lo so, è fantascienza…
    PS. La mia situazione è differente, ma ti posso dire che la prima cosa che è fatto nel mio caso è stato togliere il RID (che avevo mantenuto fino a quel momento proprio per pagare “comodamente” la fattura a chiusura, che non avevo motivi per supporre errata a priori!)… e chissene di eventuali conseguenze: col cavolo che ti lascio il diritto di prelevarmi dal conto somme che non ti sono dovute!
    PPS. Scusa il commento “fiume”…. 😛

  3. Perennemente Sloggata ha detto:

    crepi davvero!! speriamo in bene, se pensi che ho dovuto sollecitare pure l’associazione dei consumatori, siamo davvero alla frutta…

  4. Perennemente Sloggata ha detto:

    ah bene allora, solo la banca mi ha dato una visione catastrofica della situazione… bene…
    vedremo come procede 😉
    il tuo caso però è gravissimo anche perché parliamo di addebito di ingenti somme.

  5. Betta ha detto:

    Tanto il mutuo te l’han già concesso, e non credo che tu preveda di fare altrri debiti nel futuro immediato, vista l’esperienza 😉
    Comunque la mancanza di maiuscole in questo post mi ha causato gravi danni, sappilo. Ti farò scrivere dal mio avvocato.

  6. Perennemente Sloggata ha detto:

    dimenticavo però un dettaglio: è vero che io il mutuo l’ho già magnanimamente ricevuto, ma il fatto è che questi casi poi rischiano di sfociare nel blocco del conto e/o pignoramento dello stipendio o di una sua parte, etc.
    sia mai che in questo momento di estrema sfiga, trascendano e mi combinino danni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...