Gatti su Facebook. E sul Corriere, a tutta pagina.

Partiamo da questo articolo de ilNichilista con riferimento all’articolo del Corriere in questa foto:


Ecco. Io vorrei parlare di questo.

Entrambi i miei gatti maschi hanno un profilo su Facebook. No, per la micetta rossa mi oppongo fermamente: servirebbe – quasi come nel caso del gattonano – solo per giochi attigui a Facebook. Parliamo del profilo del Divo. Ha “solo” 1200 amici (credo non arrivi a 1300) tra animali o umani, reali o falsi, italiani o stranieri, ecc. perché “lui” non manda spesso richieste di amicizia e sono più quelle che accetta che non quelle che fa. E vi assicuro che ci sono suoi amici che hanno toccato i 5000 amici, quota limite per Facebook.
Ma tralasciando questo, vi voglio dire qual è la mia posizione in merito.

Io preferisco il profilo dei miei gatti (anche se alla fine uso più quello del Divo che non quello del gattonano o il mio) perché è più “leggero”, ludico, con meno paranoie (anche se alcuni profili “animaleschi” sono talvolta paranoici peggio di quelli umani), talvolta con più sensibilità o comunque attenzione, sono spesso utili e solidali.
Perché quando sta male uno di loro, si mobilitano un’infinità di amici (e così è successo per il gattonano quando mi si è avvelenato facendo lo scalatore e buttando giù l’unico flacone di sgrassatore marsiglia in giro, sulla mensola più alta in casa, peraltro!) e ti scrivono costantemente per sapere come sta, se migliora, se hai sentito il veterinario, cos’ha detto, “oh, chiama il mio, digli che ti mando io, assolutamente”, “ho chiamato il mio veterinario e mi ha detto così e così”, consigli, controconsigli ecc. Insomma, è una piccola ma fondamentale comunità.
C’è spesso solidarietà, ci si manda pure i biglietti di auguri e i regali (chi di voi ha mai ricevuto più di una 20ina di biglietti per Natale? Beh, i miei pupi sì. E pure qualche pacchettino per GattoNatale, con tanto di scenetta di postini e sportellisti delle poste – vi racconterò anche questa), ci si manda mail, si scrive su un blog come Robe da Gatti (ma non solo) e via miagol ehm dicendo.
Certo, non è realistico che cani, gatti, criceti, calopsite, conigli, cammelli, papere, cavie ecc. vadano tutti d’amore e d’accordo. Ma perché non sognare perché sia vero?
Facile dire che non sai chi c’è dietro l’altro profilo e che potrebbe non essere così sensibile col proprio animaletto come mostra, ma d’altronde quanti stronzi ci sono con profili pseudoreali? Insomma, il succo non cambia.

Insomma, finché Facebook viene usato con intelligenza – sia con profili animali sia soprattutto con profili umani – non vedo il problema di sognare un po’, di estraniarsi da questa società difficile, di distrarsi un po’ con qualche attimo di esilaranti o tristi storie baffute? O perché non credere in qualche progetto comune, qualche iniziativa banale come un gruppo di “automutuoaiuto” di catsitteraggio?

Ripeto: usato con intelligenza, non porta via nemmeno troppo tempo ai nostri pelosi, visto che io gioco regolarmente col bastoncino piumato di cui il Divo è drogatto, faccio le coccole al gattonano e tento approcci con la furiarossa (piano piano si sta lasciando andare), preparo loro le pappe ecc.

Beh, vi dico di più: io alcuni “genitori” degli amici del Divo li conoscerò presto, altri li ho già conosciuti. E finora non sono rimasta per niente delusa. Anzi.

Annunci

9 pensieri su “Gatti su Facebook. E sul Corriere, a tutta pagina.

  1. Shunrei ha detto:

    Sottoscrivo. Tutto, virgole comprese.
    E lo so che magari non era necessario specificare perchè (da me) te l’immagini eccome, ma mi è sembrato giusto ribadire lo stesso il concetto…
    Trovo più utili e meno “malati” i “viaggi” che ci si fa in questo modo su FB, di certi altri utilizzi della rete (senza scendere nell’illegale: quel mio amico che in un anno risultò aver passato – c’era un comando apposta nel gioco – online in un MMORPG così tante ore da totalizzare circa 4 mesi e mezzo 24 ore su 24. Sì, si sarà divertito, ma… a me ha dato da riflettere).
    (tra l’altro… questo Bardo Lino dell’articolo è amico pure della Shunrei in coda e vibrisse!!)

  2. Sabrina ha detto:

    concordo con te
    e sai anche che ho potuto toccare con mano la solidarietà e la gentilezza delle quali gli umani “travestiti” da gatti sono capaci

  3. Shunrei ha detto:

    Non lo trova perchè ho fatto un discreto casino (mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa)… con il post ancora in bozza paurosa (il corrispettivo di vestagliae bigodini), ho cliccato per sbaglio su “pubblica” invece che su “salva bozza”… E l’unica è stata in qualche modo eliminarlo dalla faccia della terra (almeno finchè non sarà pronto)… Scusa per il casino! *si cosparge il capo di cenere* =__=

  4. Perennemente Sloggata ha detto:

    ah non sono io stordita, hai nascosto il post! beh allora resto con la curiosità!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...