Il Caf? No grazie.

Ebbene, se sperate che vi dica che è uno scherzo, vi sbagliate.

La persona che in teoria avrebbe corretto tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate il mio Unico2009, mi ha comunicato che è il caso di non farlo e che il Caf si assuma le sue responsabilità perché ha inserito (ancora? Ma perché??) i dati relativi alle mie traduzioni per la Rep. San Marino nei campi sbagliati. Calcolando quindi la tassazione non in maniera corretta (ma non sono sicura di aver capito bene questo punto: ormai quando mi si cita “Caf” entro in pallone). Tranquilli, sempre la questione del “ho pagato più tasse del dovuto”, sempre quella. Magari l’Agenzia delle Entrate mi chiede spiegazioni per la forma errata, non credo contesti il fatto che ho pagato troppo.

A questo punto mi chiedo: ma com’è possibile sbagliare i campi per dei redditi provenienti dall’estero quando siamo in una città di confine, porcasabbietta! Ma dico io, tutti quelli che fanno la spola da qua a là, come cavolo fanno??

Il consiglio è di tornare al Caf per farmi correggere due campi e controllare che non modifichino un terzo, con in mano la dichiarazione preparata da questa persona di fiducia. Ora, a me sta risalendo la gastrite (e due notti fa non dormivo per altra gastrite in corso), e preferirei dare mandato a questa persona come studio commercialistico, pagare quel che è dovuto allo studio, e far sì che comunichino tra di loro. Perché io di rientrare in quel maledetto Caf, non ne voglio sapere.

Ho già troppi pensieri per la testa, mi manca solo il Caf.

(Sì, l’anno prossimo vado direttamente dal commercialista: con il mutuo in ballo, non voglio altre rogne. E sì, se per caso su qualche giornale trovate una letteraccia sull’argomento, potrei essere io.)

Annunci

2 pensieri su “Il Caf? No grazie.

  1. maurizio ha detto:

    sono dieci anni, da quando ho acquistato casa, che faccio fare la dichiarazione dei redditi a un professionista, la cifra che mi rimborsano è leggermente superiore a quello che pago dal commercialista.
    Da due anni a questa parte risparmio perchè non mi fanno più pagare il modulo dell’ ICI, che era quasi pari alla cifra che dovevo allo stato, quindi togliendomi la tassa il Berlusca mi ha raddoppiato il risparmio.
    Un chiaro esempio di quanto costa la burocrazia in Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...