Come NON acquistare casa.

L’acquisto di una casa non è una passeggiata.

Già la ricerca di casa non è facile. Figurati poi la ricerca della banca.

Per cui, io da brava furba, ho cominciato prima dalla banca: mi sono presentata in vari istituti di credito, dicendo “io posso permettermi questo, cosa posso ottenere?”

Capito quanto avrei potuto chiedere e come -in teoria- avrei dovuto muovermi, ho cominciato la ricerca delle mie 4 mura.

E’ quasi inevitabile passare per un’agenzia. Diciamo che succede fin troppo spesso. E lì davvero ti chiedi dove abbiano imparato l’italiano, visto che evidentemente non è chiaro cosa sia un palazzo storico, un palazzo d’epoca, un palazzo moderno, e così via attraverso poggioli, terrazzini, e voci tipicamente locali.

Ma a questo avrei dovuto essere preparata visto che un mio professore dell’università (un quasi tuttologo che in Consiglio di Facoltà amava definirsi il vecchio nonni rompiscatole, che bei tempi!) mi aveva proposto una tesi con un altro professore (già scelto da me) proprio sul linguaggio della compravendita immobiliare. Ma sto divagando. (per la cronaca, no, avevo un’idea migliore)

Ad ogni modo, mi ero fatta tutta una serie di calcoli in base alle risposte ricevute dalle varie banche, una in particolare. Le cose sono andate diversamente da come sarebbero dovute andare.

Innanzitutto: l’appartamento è nello stesso stabile dell’amministratore condominiale e dell’agente immobiliare tramite cui starei comprando. L’agente immobiliare ha registrato (suppongo l’abbia fatto) in estremo ritardo la proposta d’acquisto, pagando peraltro una mora per il ritardo. Di tasca sua, ben intesi. Il perito ha fatto una valutazione ma la sua società ne ha consegnata un’altra alla banca. Chiesto spiegazioni alla banca ma il bancario mi ha dato risposte che io avrei frainteso (proprio no visto che ho fatto domande precise e le risposte lasciavano ben intendere altro: l’italiano lo so, grazie). Ho litigato velenosamente con la direttrice della filiale (e non è nella mia natura). Ho cercato un’altra banca che ha fatto fare un’altra stima, ora siamo in dirittura d’arrivo per questo benedetto mutuo.

In tutto questo ho litigato ferocemente anche con un genitore; ho dovuto farmi aiutare troppo più del previsto (teoricamente quasi pari a zero, secondo i miei calcoli dopo il giro di banche);

Arriviamo al dunque: ieri vado in banca per portare gli ultimi due fogli, il bancario mi suggerisce un’ultima cosa da verificare col notaio (o sua impiegata, ovvio). Chiamo il notaio e parlo con tre impiegate diverse, per scoprire che: l’agenzia immobiliare non aveva ancora consegnato alcuna carta della casa; non aveva traccia del preventivo che mi era stato fornito tramite la venditrice avvocato (che collabora appunto con quel notaio) per uno sconto di favore; mi farà sapere un preventivo. Chiamo l’agente immobiliare che, prima che io possa chiedere spiegazioni, mi dice che per i problemi suoi di salute (a luglio è stata male) non ha ancora portato i documenti al notaio e che lo farà la settimana prossima. Siamo a fine agosto.

La sera ne parlo con lui. Dopo un po’ mi dice: “Ti arrabbi se ti dico una cosa? Ieri sera ho incontrato la AgenteFuturaCondomina che mi diceva che la settimana prossima avrebbe portato i documenti dal notaio”. Capirete che non l’ho nemmeno guardato e tanto meno gli ho risposto.

Ora, che altro può succedere ancora? Che vada a fuoco la casa il giorno dopo il rogito??

Tanto ormai lo stomaco me lo sono bruciata più volte, il fegato è bell’e rosicato dal nervoso, la testa è consumata dalle emicranie, per le quali tra l’altro mi sarei più volte strappata gli occhi dal viso.

Tranquilli, per il 730 e l’Unico non c’è speranza: le traduzioni pagatemi da uno Stato estero sono state messe nei campi errati. Insomma, magari il 2011 finalmente sarà tranquillo.

Accettasi scommesse. Solo che ora capisco anch’io perché tanti dicono: “tornassi indietro, non comprerei più casa.” Gli avessi dato ascolto prima.

Annunci

8 pensieri su “Come NON acquistare casa.

  1. kikkiscedda ha detto:

    mazza che casino!
    anche io e maritino prima di cercare casa abbiamo consultato diverse banche…
    è un vero casino…
    alla fine abbiamo lasciato tutto in mano al geometra che tratterà con la banca…
    geometra perchè la nostra casa ancora non esiste..è da costruire 😀 aiutoooo

  2. Perennemente Sloggata ha detto:

    mamma mia che coraggio kikki!! i miei hanno fatto tirar giù pareti, tracce d’acqua, mattonelle perché i miei avevano detto una cosa e loro facevano altro. e i miei non si sono lasciati fregare.

  3. maurizio ha detto:

    a me è andato tutto bene, il proprietario dell’agenzia immobiliare parlava veneto, la stesa lingua del venditore, che era uguale a quella del notaio e del funzionario di banca.
    Dieci anni fa, quando ho acquistato io, nella palazzina, di sei appartamenti, tutti parlavano veneto.
    nel giro di sei anni tante cose sono cambiate, i veneti se ne sono andati e adesso sento parlare marocchino, ghanese, rumeno e albanese………
    io sto meditando di affittare ad un cinese cosi diamo una bella botta in avanti alla multi etnia.
    L’amministratore del condominio parla ancora veneto ma riesce a comunicare solo con me, e sui sei condomini sono l’unico a pagare le rate, gli altri, con la scusa di non capire, non pagano………….. a chi mi parla di “non essererazzisti” vorrei regalare il mio appartamento………..
    rimpianngo ancora quello stupendo meridionale che abitava al piano di sotto, ridatemi i terroni, per un siculo vi do due albanesi e un moro.

  4. Perennemente Sloggata ha detto:

    urca, io non ho badato alla popolazione del condominio. sicuramente è multietnico quel quartiere. di mari&monticoli doc ce ne sono ancora tanti, resistono nonostante le invasioni di noi ‘stranieri’ (le scritte contro gli universitari anche solo da fuori regione c’erano fino a pochi anni fa). ora però che ho la residenza qui, vivo uno iato incredibile tra il sentirmi ancora ‘straniera’ al volermi integrare ma ovviamente mantenendo le dovute peculiarità personali.
    ad ogni modo, nella palazzina vedrò chi c’è, speriamo siano persone educate. da quel tanto che ha detto la condomina agente immobiliare è un condominio dove vanno tutti d’accordo: i pochi giovani non fanno troppo casino (evvai!), i vari vecchietti non rompono le palle e anzi sono tanto disponibili a fare anche da pet-sitter. sembra addirittura che le assemblee condominiali siano uno spasso e che ci manca poco che finiscano a tarallucci e vino.
    ah, sì, se vuoi qualche cinese, qui ne abbiamo un sacco. parlano dialetto mari&monticolo e anche la lingua dell’oltreconfine. cioè quella di cui io so solo: sconti, milanese, cordonbleu. però confondo sempre: bere, acqua, birra. non credo di potercela fare, non ricordo mai come si dice ‘grazie’. è già tanto che so come si saluta entrando in un negozio (ma se sia buongiorno davvero, ho un piccolo dubbio).

  5. Shunrei ha detto:

    Lasciamo perdere… pure io prima di mettermi in cerca ho fatto come te, andare a sentire in banca “fin dove potevamo arrivare” (inutile innamorarsi della “casa perfetta”, se poi non puoi pagartela!).
    Il buono era che sia io che il (futuro) Consorte, per pura casualità, avevamo il c/c nella stessa banca: ovvio che sono andata a chiedere a loro!
    E sai che m’ha detto la “tipa dei mutui”? Beh, in primis che sì, avevamo due lavori a tempo indeterminato… ma ci sarebbe convenuto metterci a cercare per trovarne altri meglio retribuiti (ahahahahah! Ma dove vivi, ciccia???). E poi che… beh, ovviamente avremmo dovuto aspettare per avere figli (giuro!), perchè con un mutuo…
    Sai che le ho risposto (si parlava di 20-25 anni di mutuo)? “Guardi, se devo aspettare di estinguere il mutuo per avere figli, non c’è problema: sarò già in menopausa”.
    Che c’hanno guadagnato? La perdita di due clienti, perchè abbiamo chiuso entrambi i conti e chiesto il mutuo ad un’altra banca (<- mica che questi siano dei santi, ma vabbè…. lì in mezzo non se ne salva uno!)!

  6. Perennemente Sloggata ha detto:

    sai cosa mi ha risposto una banca? lei ha / ha mai avuto prestiti o mutui? la sua famiglia? no?? eh, allora può essere un po’ più lunga la sua pratica.
    ora, è colpa della mia famiglia se hanno potuto pagare tutto con il sudore della loro fronte in gocce cash??

    e poi una banca che chiedeva: l’ipoteca ovviamente della casa che acquistavo, la firma di garanzia di papà, polizze e contropolizze, la frima di garanzia di mamma e ipoteca su parte della casa di papà.
    ora, papà è un militare in pensione (= ex dipendente statale, tradotto in spiccioli) con una pensione superiore al mio stipendio e pretendenvano tutta quella roba??

  7. Shunrei ha detto:

    (scusa il ritardo, essere in ferie con il Consorte a casa mi tiene un po’ lontana dal web…)
    Sì sì, quella delle “garanzie” me la ricordo: 2 stipendi a tempo indeterminato (non lussuosi, ma… vogliamo davvero sputarci sopra????) e l’ipoteca sull’appartamento mutuato (per il doppio dell’importo del mutuo…) e… “Avete parenti che possono firmare a garanzia, che hanno qualcosa di intestato?”
    Ma va a dar via la parte anatomica con cui ragioni!!! Non sto a specificarti qui (troppo lunga, solo ed esclusivamente per questo motivo) la situazione delle nostre famiglie, ti dico solo che gli ho risposto (correva l’anno 2003): “Sììììì… mio padre ha intestata una Dedra del 1993. Può andare?” (non erano balle… era l’unica cosa “ipotecabile”/bene registrato che i miei avessero!!) 😛

  8. Perennemente Sloggata ha detto:

    giustamente, direi! (riferito al sequestro del consorte).
    pensa che invece una banca mi ha detto che solo il fatto di avere una casa di proprietà (di papà, per dire), non significa per forza che uno possa mantenerla.
    cioè, chi la voleva e chi invece no.
    mettetevi d’accordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...